Drammaturgia antica - 2018-2019 - Modulo B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

-       Conoscenza del codice drammaturgico antico-       Conoscenza delle parti costitutive del dramma antico

Obiettivi: 

Obiettivi formativiIn riferimento ai contenuti del modulo: sviluppare capacità di giudizio e senso critico, migliorare le abilità comunicative, applicare ad altri testi letterari il metodo di lettura acquisito nel presente moduloRisultati di apprendimento attesiCoerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio in Lettere previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente conoscenze approfondite sul teatro antico, con particolare riferimento alla funzione del Coro, che è elemento caratterizzante del dramma greco; l’acquisizione delle suddette conoscenze avverrà attraverso un inquadramento generale e la lettura commentata dei testi scelti, svolta in forma interattiva. Lo studente sarà in grado, a conclusione del modulo, di inquadrare storicamente il fenomeno del dramma antico, di individuare la peculiarità del coro all’interno dei testi analizzati, di valutare con autonomia di giudizio la funzione del coro in riferimento all’azione teatrale, di organizzare le nozioni apprese ed esprimerle adeguatamente e in modo corretto, nonché critico, mostrando così un’apprezzabile capacità di apprendimento.

Programma: 

Il coro nel dramma antico

  • Contesto storicopolitico e culturale di Atene nel V sec. a.C.
  • Forma e funzione del coro nel dramma antico
  • Coralità antica sulla scena moderna: alcuni esempi
  • Lettura commentata delle seguenti opere, con particolare riferimento alla messa in scena e alla funzione del coro: Eschilo, IPersiani; Sofocle, Edipo re, Euripide, Le Baccanti, Aristofane, Le Nuvole

 Metodi didattici:

  • lezioni frontali introduttive, lezioni interattive, con lettura, commento e discussione dei testi scelti; ci si avvarrà del sussidio di materiale audiovisivo e online.

 Metodi e criteri di verifica dei risultati dell’apprendimento:

  • Una prima verifica dell’apprendimento avverrà verso la conclusione del modulo: essa prevede un lavoro individuale su un testo drammatico a scelta, in riferimento alle sue riprese o rielaborazioni secondo varie forme artistiche (teatro, musica, arte, ecc.).

La prova d’esame consiste in un colloquio in cui il docente, attraverso una serie di domande, accerterà le conoscenze dei contenuti e il metodo di lettura di testi drammatici acquisito a lezione.

Testi adottati: 

V. Di Benedetto-E. Medda, La tragedia sulla scena, Torino 1997 (pp. 233-400, cioè da Parte II, cap. IV fino alla fine). Eschilo, I PersianiSofocle, Edipo reEuripide, Le BaccantiAristofane, Le Nuvole Letture di approfondimento:D. Loscalzo, Dalla parte del coro, in Id., Il pubblico a teatro nella Grecia antica, Roma 2008, pp. 133-156 (file allegato in pdf);M. Massenzio, Dioniso e il teatro di Atene, Firenze 1995, pp. 9-42 (file allegato in pdf) Lettura consigliata:G. Cerri, Le Nuvole di Aristofane e la realtà storica di Socrate, in La commedia greca e la storia, a cura di F. Perusino e M. Colantonio, Pisa 2012, pp. 151-194 (file allegato in pdf) Ulteriori sussidi verranno indicati a lezione N.B. La lettura dei testi indicati è in traduzione italiana. Per i testi si consiglia l’edizione dei Classici Greci e Latini della BUR-Rizzoli

Inglese
Prerequisites: 

-       Knowledge of rules of ancient performance-       Knowledge of structure of ancient drama

Aims: 

Educational objectivesTo develop skills of judgement and critical sense, to improve communicative skills and to use on  other dramatic texts the method of reading acquired in the present module. Expected resultsIn line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS(sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to give detailed knowledges on the ancient theater, with particular reference to the function of the chorus, which is typical of greek theater; the acquisition of knowledges will happen through the analysis and comment of selected texts. At the end of the module, the student will be able to put the phenomenon of ancient drama into the right context, to detect the peculiarity of the chorus inside the analyzed texts, to organize the learned notions and to adequately express her and in correct as well as critical way, showing so an appreciable skill of learning.  

Programme: 

The Chorus in ancient drama- Political, cultural and historical context in Athens during the V century B.C.- Feature and role of chorus in ancient drama- Ancient chorus on modern stage: some examples - Text in performance: commented readings of the following works (in Italian translation): Aeschylus, The Persians; Sophocles, Oedipus Rex, Euripides, The Bacchae, Aristophanes, The Clouds Didactic MethodsLectures, interactive perfomative readings of drama, analysis on the texts, uses of material on-line Methods and criteria for verification of learning outcomes- A first verification of learning will happen toward the end of the module: it consists in individual study on use of reception of a drama at choice, to various artistic form (theater, music, art, etc.).- Oral examination to check the knowledges required about contents and method of reading of dramatic texts.

Texts adopted: 

V. Di Benedetto-E. Medda, La tragedia sulla scena, Torino 1997 (pp. 233-400) Aeschylus, The PersiansSophocles, Oedipus RexEuripides, The BacchaeAristophanes, The Clouds D. Loscalzo, Dalla parte del coro, in Id., Il pubblico a teatro nella Grecia antica, Roma 2008, pp. 133-156 (file pdf);M. Massenzio, Dioniso e il teatro di Atene, Firenze 1995, pp. 9-42 (file pdf) Suggested reading:G. Cerri, Le Nuvole di Aristofane e la realtà storica di Socrate, in La commedia greca e la storia, a cura di F. Perusino e M. Colantonio, Pisa 2012, pp. 151-194 (file pdf) Further readings will be suggested during the lessons N.B. The reading of dramas is suggested in Italian translation (suggested edition: Classici Greci e Latini. BUR-Rizzoli) 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Valutazione in itinere
Altre informazioni

Il programma d’esame è identico per i non frequentanti

Anno Accademico: 
2018-2019
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre