Estetica - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Attitudine critica generale e forte motivazione allo studio.

Obiettivi: 

1. Obiettivi formativi

Il Corso di laurea triennale in Filosofia vuole coniugare lo studio dei classici orientamenti del pensiero occidentale con l'approfondimento dei nuovi orizzonti che si aprono alla riflessione filosofica contemporanea. La formazione offerta da questo corso è orientata alla acquisizione delle conoscenze di base sulla filosofia nel suo profilo storico e nelle sue varie articolazioni, mediante un primo confronto con i codici elaborati nel corso del tempo nella nostra come in altre tradizioni culturali.

2. Risultati di apprendimento attesi

Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:
- Conoscenza e capacità di comprensione: acquisizione delle conoscenze di base sulla storia della filosofia e sulle varie articolazioni della filosofia; sviluppo di un'adeguata sensibilità verso la specificità dell'approccio filosofico; conseguimento della capacità di comprenderne le premesse, le movenze e gli esiti.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di elaborare argomentazioni che dimostrino la padronanza degli strumenti concettuali e logici tipici del sapere filosofico; capacità di sostenere tesi argomentate sulla scorta della conoscenza delle fondamentali tematiche filosofiche e dei principali orientamenti di pensiero storicamente espressi al riguardo.
- Autonomia di giudizio: comprensione delle differenze tra diverse ipotesi interpretative su temi di carattere filosofico o anche in senso più lato culturali e sociali; capacità di raccogliere le informazioni pertinenti per elaborarne di nuove; capacità di formulare giudizi autonomi.
- Abilità comunicative: padronanza della lingua italiana e, in particolare, impiego del lessico filosofico; sviluppo della capacità di comunicare contenuti informativi e strutture concettuali a interlocutori specialisti e non specialisti.
- Capacità di apprendere: sviluppo di un metodo di studio atto a consentire l'apprendimento delle tematiche e l'impiego degli strumenti tipici degli studi in ambito filosofico; acquisizione della capacità di lavoro autonomo adeguate in vista del proseguimento degli studi successivi.

Programma: 

LT A – Estetica della mimesis

Dopo aver familiarizzato con i termini, i concetti, gli autori, le categorie principali e la storia della disciplina filosofica dell’estetica, il primo modulo del corso intende indagare in modo approfondito uno dei concetti chiave più antichi, fortunati ma anche problematici dell’estetica: la mimesis. Da Platone ad Aristotele fino al pensiero contemporaneo si cercherà di ricostruire le alterne vicende di questo concetto fino a scoprirne una insospettata vitalità anche nella riflessione estetica e nelle pratiche artistiche contemporanee.

LT B – Filosofia ed estetica del viaggio

Il secondo modulo del corso intende riflettere sul tema del viaggio nei suoi risvolti filosofici, estetici, politici e sociali confrontandosi, da un lato, con un classico sul tema, che prende in esame diverse modalità del viaggiare e, dall’altro, con la connessa questione del turismo, che ha cambiato radicalmente il significato del viaggio oggi, ma anche con il tema caldo e attualissimo della migrazione.

Testi adottati: 

LTA – 6 CFU

- Vercellone, Bertinetto, Garelli, Lineamenti di storia dell’estetica, Bologna, Il Mulino, 2008.

- S. Halliwell, L' estetica della mimesis. Testi antichi e problemi moderni, Palermo, Aesthetica edizioni, 2009.

- G. Patella, Articolazioni. Saggi di filosofia e teoria dell’arte, Pisa, ETS, 2010.

LTB – 6 CFU

- G. Santayana, G. Patella, Filosofia del viaggio, Roma, UniversItalia, 2013.

- M. D’Eramo, Il selfie del mondo. Indagine sull'età del turismo, Milano, Feltrinelli, 2017.

- D. Di Cesare, Stranieri residenti. Una filosofia della migrazione, Torino, Bollati Boringhieri. 2017.

 

Non frequentanti anche:

- G. Patella - A. Okada (eds.), Occhi e sguardi nella filosofia e nelle arti, Roma, UniversItalia, 2015.

Inglese
Prerequisites: 

Basic critical aptitude and strong motivation for studying.

Aims: 

1. Educational objectives

The B.A. course in Philosophy (three-years) aims at combining the study of the classical trends of Western thought with the deepening of the new horizons of the contemporary philosophical reflection. Education offered by this course aims at acquiring basic knowledge on philosophy in its historical profile and in its various articulations, through an initial comparison with the codes developed over time in our own as in other cultural traditions.

2. Expected results

In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims at providing the student with the following knowledge and skills:

Knowledge and understanding: Basic knowledge of the history of philosophy and the various articulations of philosophy; development of an adequate sensitivity towards the peculiarity of the philosophical approach; ability to understand its premises, movements and consequences.

Applying knowledge and understanding: ability to process arguments demonstrating mastery of the typical conceptual and logical tools of philosophical knowledge; ability to argue based on knowledge of the basic philosophical themes and the main currents of thought historically expressed in this regard.

Making judgements: understanding of the differences between different interpretative hypotheses on philosophical or even cultural and social themes; ability to gather relevant information to process new ones; ability to formulate independent judgments.

Communication skills: mastery of the Italian language and, in particular, use of the philosophical lexicon; development of the ability to communicate contents and conceptual structures to specialist and non-specialist audience.

Learning skills: development of a study method allowing to learn the philosophical themes and the use of the specific tools for studying philosophy; acquisition of adequate autonomous ability in order to pursue further studies.

Programme: 

LT A – Aesthetics of mimesis

The first part of the course aims at investigating one of the most ancient, lucky but troubled key concept of aesthetics: mimesis. From Plato to Aristotle to contemporary thought we will try to reconstruct the vicissitudes of this concept up to discover an unexpected vitality even in contemporary aesthetic reflection and contemporary art.

LT B – Philosophy and aesthetic of travel

The second part of the course aims at reflecting on the topic of travel in its philosophical, aesthetic, political and social aspects, confronting, on the one hand, with a classical text on this topic, and on the other hand, with the related question of tourism, which has radically changed the meaning of the travel today, but also with the burning and still relevant today topic of migration.

Texts adopted: 

LTA – 6 CFU

- Vercellone, Bertinetto, Garelli, Lineamenti di storia dell’estetica, Bologna, Il Mulino, 2008.

- S. Halliwell, L' estetica della mimesis. Testi antichi e problemi moderni, Palermo, Aesthetica edizioni, 2009.

- G. Patella, Articolazioni. Saggi di filosofia e teoria dell’arte, Pisa, ETS, 2010.

LTB – 6 CFU

- G. Santayana, G. Patella, Filosofia del viaggio, Roma, UniversItalia, 2013.

- M. D’Eramo, Il selfie del mondo. Indagine sull'età del turismo, Milano, Feltrinelli, 2017.

- D. Di Cesare, Stranieri residenti. Una filosofia della migrazione, Torino, Bollati Boringhieri. 2017.

 

Non attenders:

- G. Patella - A. Okada (eds.), Eyes and Gazes in Philosophy and Art, Rome, 2015.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2018-2019
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre