Geografia della mondializzazione - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

nessuno

Obiettivi: 

distinguere Globalizzazione e mondializzazione, comprendere le diverse declinazioni nelle parti del mondo e nei settori delle attività sociali e politiche.

Programma: 

Modulo A

Come la mondializzazione si ripercuote nelle nostre vite al quotidiano, con prodotti e comunicazioni pubblicitarie che sono sempre più “mondializzate”.   La popolazione mondiale, seppur nell’era della mondializzazione, ha ancora delle caratteristiche locali, delle diversità che rendono importante il confronto e che ci fanno interessare alla mondializzazione della cultura ma anche ai fenomeni migratori e alle loro ripercussioni sui nostri territori quotidiani.
Vedremo le “visoni” del mondo. La sua mobilità, esamineremo quindi la mondializzazione dell’urbano.

Programma:

Sistema di attori della Mondializzazione-Diversificazione degli attori, gli stati e la Mondializzazione, comunità e società internazionale.

Le imprese e la mobilità

 

Mondializzazione: rivalità, strutture e interdipendenze. Le diverse fasi dell’ordine mondiale. Frontiere: cosa sono, cosa significano, ritorno d’importanza.

Mondializzazione delle potenze.

Metropoli e mondializzazione.

La selezione della mondializzazione: chi perde e chi vince.

 

Modulo B : Geografia Politica dell'Africa

Il corso di Geografia Politica dell’Africa, 6CFU, ha come obiettivo la comprensione del continente africano come insieme, nella sua diversità e complessità, nello scenario mondiale. Per questo una prima parte affronterà, dopo aver effettuato un primo approfondimento sui temi della geografia politica e sulla geopolitica, elementi di analisi socio-politica, sfatando alcuni “miti” e avendo quindi un quadro d'insieme più chiaro.
In seguito il corso si concentrerà su alcune aree, la maggior parte delle quali ruotano intorno all’insieme “sahara” e più precisamente si analizzerà la dimensione territoriale dell’area occidentale sub-sahariana che va dal Senegal/Mauritania, attraversando Mali, Burkina Faso, Niger e Ciad. Quest’area verrà ripartita in zona desertica, saheliana e verde, dove le popolazioni si dividono in Nomadi, semi-Nomadi e Sedentarie.

Lo Studente sarà in grado, alla fine del corso, di approfondire degli studi su quest’area grazie agli strumenti analitici che avrà acquisito.

Testi adottati: 

Mod. APer i frequentanti: I. Ramonet, Geopolitica del caos. Verso una civiltà del caos? Asterios Editore, 2017 (http://www.asterios.it/catalogo/geopolitica-del-caos-verso-una-civilt%C3%A0-del-caos)Oltre a una dispensa che sarà distribuita dal docente.Per i non frequentanti occorrerà studiare interamente i seguenti libri:A.L.greiner, G. Dematteis, C. Lanza: Geografia Umana. Un approccio visuale, seconda edizione, UTETD.Massey, P. Jess, Luoghi, Culture e Globalizzazione, UTET Universitaria, 2006. Jacques Lévy: Inventare il Mondo. Una geografia della Mondializzazione. Bruno Mondadori, Milano, 2010.Mod. BIl materiale, solo per i frequentanti, sarà una dispensa preparata dal docente, più alcune parti del testo “Geografia e geopolitica interna. Dall'organizzazione territoriale alla sindrome di Nimby” per le parti riguardanti Geopolitica e analisi territoriale, necessarie per l’approccio del corso. Le verifiche verranno effettuate tramite due esoneri, uno a metà corso l’altro alla fine. Lo studente riceverà due voti, la media matematica dei quali sarà il suo voto finale d’esame.Per i non frequentanti si tratta invece di studiare la dispensa del corso oltre a:Bettoni G., Geografia e geopolitica interna. Dall'organizzazione territoriale alla sindrome di Nimby, Franco NAgeli, Milano, 2012.Turco A., Geografie Politiche d’Africa. Trame, Spazi, Narrazioni, Edizioni Unicopli, Milano, 2015.  

Inglese
Prerequisites: 

none

Aims: 

Difference between Globalization and Mondializzazione, to understand the different parts of the world and the sectors of social and political activities

Programme: 

First Part How globalization affects our daily lives, with products and advertising that are increasingly "globalized". The world population, although in the era of globalization, still has local characteristics, the differences that make the comparison important and that make us interested in the globalization of culture but also the migratory phenomena and their repercussions on our daily territories. We will see the "representations" of the world. The mobility in this globalized world, we will then examine the globalization of the urban.Program:System of actors of the Globalization-Diversification of the actors, the states and the Globalization, community and international society.Businesses and mobility Globalization: rivalities, structures and interdependencies. The different phases of the world-order. Borders: what they are, what they mean, Back to a world based on borders?Globalization of powers.Metropolis and globalization.The selection of globalization: who loses and who wins. Second Part: Political Geography of AfricaThe Goal of this course is the knowledge of the African continent, in its diversity and complexity. For this reason, a first part will address, after having carried out an initial study on the themes of political geography and geopolitics, elements of socio-political analysis, debunking some "myths" and therefore having a clearer overview. It will focus on some areas, most of which around the Sahara, and more precisely we will analyse the territorial dimension of the sub-Saharan western area from Senegal / Mauritania, crossing Mali, Burkina Faso , Niger and Chad. This area will be divided into the desert, sahelian and green areas, where the populations are divided into nomads, semi-nomads and sedentary. 

Texts adopted: 

First Part:For attending students, I. Ramonet, Geopolitica del caos. Verso una civiltà del caos?, Asterios Editore, 2017 (http://www.asterios.it/catalogo/geopolitica-del-caos-verso-una-civilt%C3%A0-del-caos). More  material will be provided by the teacher. Only in Italian and French. No material in English. For non-attending students it will be necessary to study the following books entirely:A.L.greiner, G. Dematteis, C. Lanza: Geografia Umana. Un approccio visuale, seconda edizione, UTETD.Massey, P. Jess, Luoghi, Culture e Globalizzazione, UTET Universitaria, 2006. Jacques Lévy: Inventare il Mondo. Una geografia della Mondializzazione. Bruno Mondadori, Milano, 2010.Second PartFor Attending Students: Il will be a lecture prepared by the teacher and some parts of the book "Geografia e geopolitica interna. Dall'organizzazione territoriale alla sindrome di Nimby, Franco NAgeli, Milano, 2012" for the parts concerning Geopolitics and territorial analysis. More  material will be provided by the teacher. Only in Italian and French. No material in English.For non-attending Students:beside the lecture prepared by the teatcher you have to study:Bettoni G., Geografia e geopolitica interna. Dall'organizzazione territoriale alla sindrome di Nimby, Franco NAgeli, Milano, 2012.Turco A., Geografie Politiche d’Africa. Trame, Spazi, Narrazioni, Edizioni Unicopli, Milano, 2015.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Altre informazioni

Oratio Lezioni a partire dal 2 ottobre:

Martedì 11:00-13:00 aula T35

Mercoledì 11:00-13:00 aula T34

Giovedì 11:00-13:00 aula P3

 

Anno Accademico: 
2018-2019
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre