Letteratura italiana e Letteratura per lo spettacolo - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Nessun prerequisito

Obiettivi: 

MODULO A

Obiettivi formativi

Il corso intende presentare la vita e l’opera di Carlo Goldoni, con particolare attenzione alla sua riflessione teorica sulla commedia e al processo evolutivo che lo ha portato ha riformare la Commedia dell'Arte. Nonché offrire agli studenti gli strumenti critici necessari all’analisi dei testi goldoniani con riguardo alla specificità di una scrittura letteraria che tiene conto delle esigenze della scena, del contesto e del pubblico della sua epoca.

Risultati di apprendimento attesi

Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

Conoscenza e capacità di comprensione 
Il corso porterà gli studenti a possedere una conoscenza generale di livello specialistico delle opere di Carlo Goldoni proposte in programma, selezionate appositamente per seguire la linea che porta l’autore a staccarsi dal professionismo attorico dei comici dell’arte per giungere al professionismo autoriale. Gli studenti dovranno acquisire le conoscenze necessarie all’analisi testuale (contesto storico-sociale, tradizione precedente, struttura drammaturgica dei testi proposti) e la capacità di comprendere la novità degli stessi rispetto al momento storico in cui vengono rappresentati e stampati nonché dei meccanismi letterari e teatrali attraverso i quali sono costruiti.
 
Capacità di applicare conoscenza e comprensione 
L’obiettivo è sviluppare le capacità di applicare conoscenza della vita e delle opere di Carlo Goldoni e la comprensione delle teorie e delle tecniche teatrali che decide di adottare per operare la riforma della Commedia dell’Arte. Di conseguenza, possedere una sicura padronanza degli strumenti bibliografici e un'elevata capacità di reperire documentazione, su supporto cartaceo e informatico, per ricostruire i processi storico-critici letterari; interpretare, organizzare e orientare in modo originale le informazioni reperite, per riuscire a seguire in autonomia l’evoluzione dei personaggi (da maschere a tipi a caratteri) e delle strutture narrativo-teatrali proposte nelle opere dell’autore. Permettere, infine, agli studenti di sviluppare un'attrezzatura critica e un approccio operativo che li mettano in grado di applicare le nozioni acquisite a una gamma più vasta delle opere non solo dell’autore oggetto del corso, ma anche dei suoi contemporanei, di quanti lo hanno preceduto e seguito sulla linea della medesima tradizione letteraria e teatrale. 

Autonomia di giudizio
Lo studente svilupperà autonome capacità di giudizio e la capacità di comunicare utilizzando adeguatamente la terminologia scientifica in ambito linguistico, letterario, teorico-critico della letteratura e del teatro dell’epoca, soprattutto in maniera da poter essere in grado, in autonomia, di seguire i processi evolutivi all’interno dell’intera produzione goldoniana.

Abilità comunicative 
Lo studente dovrà essere in grado di comunicare in modo efficace e privo di ambiguità le proprie conoscenze e posizioni a interlocutori sia esperti sia non esperti, saper illustrare adeguatamente i vari possibili punti di vista su una questione evidenziandone il grado di attendibilità e gli eventuali limiti, può produrre testi chiari e ben articolati su un'ampia gamma di argomenti relativi alla letteratura, al teatro e ai processi culturali del Sette-Ottocento con particolare attenzione alla differenza di specificità dei codici artistici contigui.

Capacità di apprendere 
Lo studente potrà acquisire un ampio e articolato bagaglio di conoscenze specialistiche e conseguire una preparazione che gli consenta di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia, sia in direzione di un ulteriore approfondimento teorico, sia in direzione di un potenziamento della qualificazione professionale in ambito dell’analisi e della scrittura di testi letterarie e drammaturgici.

 

MODULO B

Il corso intende presentare la vita e l’opera di Carlo Goldoni, con particolare attenzione alla sua riflessione teorica sulla commedia e al processo evolutivo che lo ha portato ha riformare la Commedia dell'Arte. Nonché offrire agli studenti gli strumenti critici necessari all’analisi dei testi goldoniani con riguardo alla specificità di una scrittura letteraria che tiene conto delle esigenze della scena, del contesto e del pubblico della sua epoca. In questo secondo modulo, si presterà particolare attenzione alle problematiche relative alla messa in scena di alcune delle sue commedie più famose ad opera di registi del Novecento e, pertanto, si indagherà la specificità del linguaggio artistico nel passaggio dal testo ‘letterario’ a quello teatrale e persino a quello cinematografico.

Risultati di apprendimento attesi
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

Conoscenza e capacità di comprensione 
Il corso porterà gli studenti a possedere una conoscenza generale di livello specialistico delle opere di Carlo Goldoni proposte in programma, selezionate appositamente per seguire la linea che porta l’autore a staccarsi dal professionismo attorico dei comici dell’arte per giungere al professionismo autoriale. Gli studenti dovranno acquisire le conoscenze necessarie all’analisi testuale (contesto storico-sociale, tradizione precedente, struttura drammaturgica dei testi proposti) e la capacità di comprendere la novità degli stessi rispetto al momento storico in cui vengono rappresentati e stampati nonché dei meccanismi letterari e teatrali attraverso i quali sono costruiti. In questo secondo modulo, si porteranno inoltre gli studenti a conoscere le problematiche, le tecniche e le strategie di messa in scena delle commedie di Goldoni nel Novecento e si farà acquisire loro la capacità di comprensione della semiotica teatrale in rapporto a quella letteraria.
 
Capacità di applicare conoscenza e comprensione 
L’obiettivo è sviluppare le capacità di applicare la conoscenza della vita e delle opere di Carlo Goldoni e la comprensione delle teorie e delle tecniche teatrali che decide di adottare per operare la riforma della Commedia dell’Arte. Di conseguenza, possedere una sicura padronanza degli strumenti bibliografici e un'elevata capacità di reperire documentazione, su supporto cartaceo e informatico, per ricostruire i processi storico-critici letterari; interpretare, organizzare e orientare in modo originale le informazioni reperite, per riuscire a seguire in autonomia l’evoluzione dei personaggi (da maschere a tipi a caratteri) e delle strutture narrativo-teatrali proposte nelle opere dell’autore. Permettere, infine, agli studenti di sviluppare un'attrezzatura critica e un approccio operativo che li mettano in grado di applicare le nozioni acquisite a una gamma più vasta delle opere non solo dell’autore oggetto del corso, ma anche dei suoi contemporanei, di quanti lo hanno preceduto e seguito sulla linea della medesima tradizione letteraria e teatrale. In particolare si chiederà agli studenti di applicare la conoscenza e la comprensione dei testi goldoniani studiati, nonché delle specificità del linguaggio teatrale all’analisi di messe in scena teatrali e cinematografiche del Novecento, acquisendo così capacità e abilità di applicazione per una lettura di tutte le sue opere e relative messe in scena.

Autonomia di giudizio
Lo studente svilupperà autonome capacità di giudizio e la capacità di comunicare utilizzando adeguatamente la terminologia scientifica in ambito letterario, teorico-critico della letteratura e del teatro dell’epoca, soprattutto in maniera da poter essere in grado, in autonomia, di seguire i processi evolutivi all’interno dell’intera produzione goldoniana. Con particolare attenzione anche al passaggio dall’analisi testuale dell’opera scritta a quella della sua messa in scena teatrale e persino alla sua trasposizione cinematografica.

Abilità comunicative 
Lo studente dovrà essere in grado di comunicare in modo efficace e privo di ambiguità le proprie conoscenze e posizioni a interlocutori sia esperti sia non esperti, saper illustrare adeguatamente i vari possibili punti di vista su una questione evidenziandone il grado di attendibilità e gli eventuali limiti, può produrre testi chiari e ben articolati su un'ampia gamma di argomenti relativi alla letteratura, al teatro e ai processi culturali del Sette-Ottocento con particolare attenzione alla differenza di specificità dei codici artistici contigui, anche in relazione alla messa in scena teatrale quanto alla trasposizione cinematografica.

Capacità di apprendere 
Lo studente potrà acquisire un ampio e articolato bagaglio di conoscenze specialistiche e conseguire una preparazione che gli consenta di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia, sia in direzione di un ulteriore approfondimento teorico, sia in direzione di un potenziamento della qualificazione professionale in ambito dell’analisi e della scrittura di testi letterarie e drammaturgici.

Programma: 

MODULO A

Carlo Goldoni dal professionismo attorico al professionismo autoriale 

Le opere goldoniani – Mémoires, Prefazioni, commedie, libretti – saranno oggetto di un’indagine storico-critica con l’intento di individuare principalmente la poetica dell’autore incentrata sulla definizione della figura dell’autore di teatro comico e sulla riforma dello stesso dalla deriva che aveva preso la produzione della Commedia dell'Arte. Si intende ripercorrere buona parte della sua produzione letteraria, guidati dalle sue testimonianze autobiografiche (Mémoires e Memorie italiane), per seguire alcuni filoni evolutivi importanti attraverso la lettura di opere significative, in particolare, ripartendo dal passaggio dall’uso delle maschere e dalla tecnica all’improvviso alla definizione dei personaggi come ‘caratteri e alla scrittura per esteso, in questo secondo modulo, si presterà attenzione all’evoluzione del personaggio femminile per tentare di comprendere il segno da lui lasciato alle generazioni a venire in molti ambiti della produzione aritistica, letteraria e teatrale.

Metodi didattici
lezioni frontali; lettura e discussione collettiva di alcune delle opere proposte in programma; visione di allestimenti di alcune opere goldoniane (Youtube, registrazioni integrali, dal vivo se in cartellone dei teatri romani); visione di trasposizioni cinematografiche; Seminari; attività laboratoriali in sinergia con il Laboratorio Milla “scritture letterarie per le scene dello spettacolo.

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento
Per i frequentanti: lavori di gruppo e/o individuali per l’analisi delle opere di Goldoni in programma, da svolgersi in classe, che dimostrino l’autonomia di giudizio, capacità di apprendere, capacità di applicare teorie, pratiche e strategie dell’analisi letteraria e teatrale apprese alle diverse e complesse opere di Goldoni; esame orale.
Per i NON frequentanti: elaborazione scritta (o ppt, prezi, ecc.) per l’analisi di un’opera di Goldoni da concordare con la docente che dimostri l’autonomia di giudizio, capacità di apprendimento, capacità di applicazione di teorie, pratiche e strategie dell’analisi letteraria e teatrale apprese alle diverse e complesse opere di Goldoni; esame orale.

 

MODULO B

Carlo Goldoni dal professionismo attorico al professionismo autoriale 

Le opere goldoniani – Mémoires, Prefazioni, commedie, libretti – saranno oggetto di un’indagine storico-critica con l’intento di individuare principalmente la poetica dell’autore incentrata sulla definizione della figura dell’autore di teatro comico e sulla riforma dello stesso dalla deriva che aveva preso la produzione della Commedia dell'Arte. Si intende ripercorrere buona parte della sua produzione letteraria, guidati dalle sue testimonianze autobiografiche (Mémoires e Memorie italiane), per seguire alcuni filoni evolutivi importanti attraverso la lettura di opere significative, in particolare, ripartendo dal passaggio dall’uso delle maschere e dalla tecnica all’improvviso alla definizione dei personaggi come ‘caratteri e alla scrittura per esteso, in questo secondo modulo, si presterà attenzione all’evoluzione del personaggio femminile per tentare di comprendere il segno da lui lasciato alle generazioni a venire in molti ambiti della produzione artistica, letteraria e teatrale. In particolar modo, in questo secondo modulo, 

Metodi didattici
Lezioni frontali; lettura e discussione collettiva di alcune delle opere proposte in programma; visione di allestimenti di alcune opere goldoniane (Youtube, registrazioni integrali, dal vivo se in cartellone dei teatri romani); visione di trasposizioni cinematografiche; Seminari; attività laboratoriali in sinergia con il Laboratorio Milla “scritture letterarie per le scene dello spettacolo.

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento
Per i frequentanti: lavori di gruppo e individuali per l’analisi delle opere di Goldoni in programma, da svolgersi in classe, che dimostrino l’autonomia di giudizio, capacità di apprendere, capacità di applicare teorie, pratiche e strategie dell’analisi letteraria e teatrale apprese alle diverse e complesse opere di Goldoni anche in riferimento al passaggio di codice (dal letterario al teatrale al filmico); esame orale.
Per i NON frequentanti: elaborazione scritta (o ppt, prezi, ecc.) per l’analisi di un’opera di Goldoni da concordare con la docente che dimostri l’autonomia di giudizio, capacità di apprendimento, capacità di applicazione di teorie, pratiche e strategie dell’analisi letteraria e teatrale apprese alle diverse e complesse opere di Goldoni; esame orale.

Testi adottati: 

MODULO A

Opere di Carlo Goldoni
Memorie, a cura di Paolo Bosisio, Mondadori, Milano, 1993. Nelle parti indicate durante il corso.
Pamela / La cecchina (Pamela fanciulla. Pamela maritata, a cura di Ilaria Crotti, Marsilio, Venezia 2001)
La locandiera, a cura di Sara Mamone, Teresa Megale, Marsilio, Venezia 2007.
Una delle ultime sere di Carnovale, a cura di Gilberto Pizzamiglio, Marsilio, Venezia 2001.

Le edizioni indicate sono le edizioni consigliate, ma tutte le opere di Goldoni sono disponibili on line nei siti accreditati.

Testi critici 
Franca Angelini, Memorie di Goldoni e Memorie del teatro, Roma, Bulzoni, 1996.
Angela Paladini Volterra, O quante favole di me si scriveranno: Goldoni personaggio in commedia, Euroma, Roma 1997 (parti scelte disponibili nella sezione di seguito: Allegati).

Per i non frequentanti: anche lo studio integrale di Franca Angelini, In maschera voi siete, senza maschera al volto? Note su Goldoni, Bulzoni, Roma 2012.

 

MODULO B

Opere di Carlo Goldoni

Memorie, a cura di Paolo Bosisio, Mondadori, Milano, 1993. Nelle parti indicate durante il corso.
Il servitore di due padroni, a cura di Valentina Gallo, introduzione di Siro Ferrone, Marsilio, Venezia 2011.
Il Ventaglio, Officina, Roma 1979.

Le edizioni indicate sono le edizioni consigliate, ma tutte le opere di Goldoni sono disponibili on line nei siti accreditati.

Testi critici
Paolo Bosisio, Il teatro di Goldoni sulle scene italiane del Novecento, Electa, Milano 1993.
Giorgio Strehler, Intorno a Goldoni. Spettacoli e scritti, a cura di Flavia Forandini, Mursia, Milano 2004.
Luigi Squarzina, L’Eros e lo stupore. Éventail, ventaglio, Ventaglio, in C. Goldoni, Il ventaglio, Officina, Roma 1979.

Parti da leggere delle Memorie italiane:
- Prefazione all’edizione Bettinelli (Poetica del Libro del Mondo e del Teatro)
- Prefazione all’edizione Pasquali, t. XV
 
Parti da leggere dei Mémoires:
- Mémoires parte I capitoli: IV-V-XXIX-XXXIV-XL-XLI-L
- Mémoires parte II capitoli: I-II-III-VII-IX-XVI-XVII-XXIV-XLI-XLV
- Mémoires parte II capitoli: III-XI
 
Di seguito i link dove poter consultare on line i Mémoires:
https://babel.hathitrust.org/cgi/pt?id=uc1.aa0004330924;view=1up;seq=8
https://babel.hathitrust.org/cgi/pt?id=nnc1.0038496640;view=1up;seq=5
https://babel.hathitrust.org/cgi/pt?id=nyp.33433082358106;view=1up;seq=1
 
Si raccomanda, inoltre, la lettura delle Prefazioni e degli “Autore a chi legge” delle commedie di Goldoni prese in esame.

Per i non frequentanti, anche lo studio integrale di Siro Ferrone, La vita e il teatro di Carlo Goldoni, Venezia, Marsilio 2011.

Inglese
Prerequisites: 

 

No prerequisites

Aims: 

MODULE A

Educational goals

The course aims to present the life and work of Carlo Goldoni, with particular attention to his theoretical reflection on comedy and the evolutionary process that led him to reform the Commedia dell'Arte. As well as offering the students the critical tools necessary for the analysis of the Goldonian texts with regard to the specificity of a literary writing that takes into account the needs of the scene, the context and the audience of its time.

Expected learning outcomes

Consistent with the training objectives of the granting course provided by the SUA-CdS (frameworks A.4.b.2, A.4.c), the training activity of this module aims to provide the student with the following knowledge and skills:
The goal is to develop the skills to apply knowledge of the life and works of Carlo Goldoni and the understanding of the theories and theatrical techniques that he decides to adopt to operate the reform of the Commedia dell'Arte. As a consequence, possess a sure mastery of bibliographic tools and a high capacity to find documentation, on paper and computer support, to reconstruct literary historical-critical processes; interpreting, organizing and orienting the information found in an original way, in order to be able to autonomously follow the evolution of the characters (from masks to character types) and of the narrative-theatrical structures proposed in the author's works. Finally, allow students to develop critical equipment and an operational approach that will enable them to apply the concepts acquired to a wider range of works not only of the author who is the subject of the course, but also of his contemporaries, of how many they preceded and followed him on the line of the same literary and theatrical tradition.

 

MODULE B

 

The course aims to present the life and work of Carlo Goldoni, with particular attention to his theoretical reflection on comedy and the evolutionary process that led him to reform the Commedia dell'Arte. As well as offering the students the critical tools necessary for the analysis of the Goldonian texts with regard to the specificity of a literary writing that takes into account the needs of the scene, the context and the audience of its time. In this second module, particular attention will be paid to the issues related to the staging of some of his most famous comedies by directors of the twentieth century and, therefore, will investigate the specificity of artistic language in the passage from the literary to the theatrical and even the cinematographic one.

Expected learning outcomes
Consistent with the training objectives of the granting course provided by the SUA-CdS (frameworks A.4.b.2, A.4.c), the training activity of this module aims to provide the student with the following knowledge and skills:

Knowledge and ability to understand
The course will bring students to have a general knowledge of specialized level of the works of Carlo Goldoni proposals in the program, selected specifically to follow the line that leads the author to break away from the professionalism of the art comedians to achieve professional authorialism. Students must acquire the necessary knowledge for the textual analysis (historical-social context, previous tradition, dramaturgical structure of the proposed texts) and the ability to understand the novelty of the same with respect to the historical moment in which they are represented and printed as well as literary mechanisms and theatricals through which they are built. In this second module, students will also be introduced to the problems, techniques and strategies of staging Goldoni's comedies in the twentieth century and will have them acquire the ability to understand theatrical semiotics in relation to literary semiotics.

Ability to apply knowledge and understanding
The aim is to develop the skills to apply the knowledge of the life and works of Carlo Goldoni and the understanding of the theories and theatrical techniques that he decides to adopt to operate the reform of the Commedia dell'Arte. As a consequence, possess a sure mastery of bibliographic tools and a high capacity to find documentation, on paper and computer support, to reconstruct literary historical-critical processes; interpreting, organizing and orienting the information found in an original way, in order to be able to autonomously follow the evolution of the characters (from masks to character types) and of the narrative-theatrical structures proposed in the author's works. Finally, allow students to develop critical equipment and an operational approach that will enable them to apply the concepts acquired to a wider range of works not only of the author who is the subject of the course, but also of his contemporaries, of how many they preceded and followed him on the line of the same literary and theatrical tradition. In particular, students will be asked to apply the knowledge and understanding of the Goldoni texts studied, as well as the specifics of theatrical language to the analysis of twentieth-century theater and cinematographic productions, thus acquiring skills and application skills for a reading of all the his works and related staging.

Programme: 

MODULE A

Carlo Goldoni from the attoric professionalism to the authorial professionalism

Goldoni's works - Mémoires, Prefaces, Comedies, Booklets - will be the subject of a historical-critical investigation with the aim of identifying mainly the author's poetics focused on defining the figure of the author of comic theater and on the reform of the same from the drift that had taken the production of the Commedia dell'Arte. We intend to retrace a large part of his literary production, guided by his autobiographical testimonies (Mémoires and Italian Memories), to follow some important evolutionary strands through the reading of significant works, in particular, starting from the passage from the use of masks and 'sudden definition of the characters as' characters and writing in full, in this second module, attention will be paid to the evolution of the female character to try to understand the sign left by him to generations to come in many areas of arithmetic, literary production and theatrical.

Teaching methods
frontal lessons; reading and collective discussion of some of the works proposed in the program; viewing of installations of some Goldoni works (Youtube, full-length recordings, live if in the bill of Roman theaters); vision of cinematographic transpositions; Seminars; workshop activities in synergy with the Milla Laboratory "literary writings for the scenes of the show.

Methods and criteria for verification of learning outcomes
For attending students: group and / or individual work for the analysis of Goldoni's works in the program, to be carried out in class, which demonstrate the independence of judgment, ability to learn, ability to apply theories, practices and strategies of analysis literary and theatrical learned at the different and complex works of Goldoni; oral examination.
For non-attending students: written writing (or ppt, precious, etc.) for the analysis of a work by Goldoni to be agreed with the teacher demonstrating autonomy of judgment, learning ability, ability to apply theories, practices and strategies of literary and theatrical analysis learned from the different and complex works of Goldoni; oral examination.

 

MODULE B

Carlo Goldoni from the attoric professionalism to the authorial professionalism

Goldoni's works - Mémoires, Prefaces, Comedies, Booklets - will be the subject of a historical-critical investigation with the aim of identifying mainly the author's poetics focused on defining the figure of the comic theater author and on the reform of the same from the drift that had taken the production of the Commedia dell'Arte. We intend to retrace a large part of his literary production, guided by his autobiographical testimonies (Mémoires and Italian Memories), to follow some important evolutionary strands through the reading of significant works, in particular, starting from the passage from the use of masks and 'sudden definition of the characters as' characters and writing in full, in this second module, attention will be paid to the evolution of the female character to try to understand the sign left by him to generations to come in many areas of artistic production, literary and theatrical. In particular, in this second module,

Teaching methods
Frontal lessons; reading and collective discussion of some of the works proposed in the program; viewing of installations of some Goldoni works (Youtube, full-length recordings, live if in the bill of Roman theaters); vision of cinematographic transpositions; Seminars; workshop activities in synergy with the Milla Laboratory "literary writings for the scenes of the show.

Methods and criteria for verification of learning outcomes
For attending students: group and individual work for the analysis of Goldoni's works in the program, to be carried out in class, which demonstrate the independence of judgment, ability to learn, ability to apply theories, practices and strategies of literary analysis and theatrical learned to the different and complex works of Goldoni also in reference to the passage of code (from the literary to the theatrical to the film); oral examination.
For non-attending students: written writing (or ppt, precious, etc.) for the analysis of a work by Goldoni to be agreed with the teacher demonstrating autonomy of judgment, learning ability, ability to apply theories, practices and strategies of literary and theatrical analysis learned from the different and complex works of Goldoni; oral examination.

Texts adopted: 

MODULE A

Works of Carlo Goldoni

Memorie, ed Paolo Bosisio, Mondadori, Milano, 1993 (selected parts).
Pamela / La cecchina (Pamela fanciulla. Pamela maritata, ed Ilaria Crotti, Marsilio, Venezia 2001)
La locandiera, ed Sara Mamone, Teresa Megale, Marsilio, Venezia 2007.
Una delle ultime sere di Carnovale, ed Gilberto Pizzamiglio, Marsilio, Venezia 2001.

The editions indicated are the recommended editions, but all Goldoni's works are available online at the accredited sites.

Critical texts

Franca Angelini, Memorie di Goldoni e Memorie del teatro, Roma, Bulzoni, 1996.
Angela Paladini Volterra, O quante favole di me si scriveranno: Goldoni personaggio in commedia, Euroma, Roma 1997 (selected parts - introduction available online).

For non-attending students, also Franca Angelini, In maschera voi siete, senza maschera al volto? Note su Goldoni, Bulzoni, Roma 2012.

 

MODULE B

Works of Carlo Goldoni

Memorie, ed Paolo Bosisio, Mondadori, Milano, 1993 (selected parts).
Il servitore di due padroni, ed Valentina Gallo, introduction by Siro Ferrone, Marsilio, Venezia 2011.
Il Ventaglio, Officina, Roma 1979.

The editions indicated are the recommended editions, but all Goldoni's works are available online at the accredited sites.

Critical texts

Paolo Bosisio, Il teatro di Goldoni sulle scene italiane del Novecento, Electa, Milano 1993.
Giorgio Strehler, Intorno a Goldoni. Spettacoli e scritti, a cura di Flavia Forandini, Mursia, Milano 2004.
Luigi Squarzina, L’Eros e lo stupore. Éventail, ventaglio, Ventaglio, in C. Goldoni, Il ventaglio, Officina, Roma 1979.

Parts to read of the Memorie italiane:
- Prefazione all’edizione Bettinelli (Poetica del Libro del Mondo e del Teatro)
- Prefazione all’edizione Pasquali, t. XV
 

Parts to read of the Mémoires:
- Mémoires parte I capitoli: IV-V-XXIX-XXXIV-XL-XLI-L
- Mémoires parte II capitoli: I-II-III-VII-IX-XVI-XVII-XXIV-XLI-XLV
- Mémoires parte II capitoli: III-XI
 
Here are the links where you can consult online Mémoires:
https://babel.hathitrust.org/cgi/pt?id=uc1.aa0004330924;view=1up;seq=8
https://babel.hathitrust.org/cgi/pt?id=nnc1.0038496640;view=1up;seq=5
https://babel.hathitrust.org/cgi/pt?id=nyp.33433082358106;view=1up;seq=1

It is also recommended to read the Prefazioni e degli “Autore a chi legge” of Goldoni's comedies in the program.

For non-attending students, also the full study of Siro Ferrone, La vita e il teatro di Carlo Goldoni, Venezia, Marsilio 2011.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Altre informazioni

Nell'ambito dell'insegnamento di Letteartura italiana per lo spettacolo della prof.ssa Nardi è previsto il seminario, tenuto dal prof. Marcello Teodonio, dal titolo: Lingua e dialetto nella letteratura italiana.Il corso analizza un aspetto fondamentale della letteratura italiana: il rapporto lingua e dialetto, con particolare riferimento ad autori quali Goldoni, Belli e Pirandello. Gli studenti che seguiranno il seminario saranno dispensati da una parte del programma da definire con i docenti.Il seminario del prof. Marcello Teodonio avrà inizio venerdì 1 marzo e gli incontri si svolgeranno ogni VENERDÌ, dalle ore 9 alle 11, in aula T34

Anno Accademico: 
2018-2019
Insegnato a: 
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre
Secondo semestre