Letteratura russa 2 - 2017-2018 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Programma: 

Lineamenti generali della letteratura russa
Qual è il senso e il ruolo della letteratura in una cultura nella quale la parola poetica ha un'incidenza enormemente superiore che in qualsiasi altra? Cosa c'è prima e dopo il magico secolo d'oro di Puškin e Gogol', Tolstoj e Dostoevskij? E quanto è diversa la funzione iconica dei grandi classici in Russia e all'estero? Perché l'interrelazione tra la componente estetica e quella metafisica è da sempre in Russia la stella polare per scrittori e lettori? C'era una letteratura russa prima che nascesse la lingua russa? Come raccontare la letteratura del Novecento se la stragrande maggioranza dei testi pubblicati in Unione Sovietica dopo il 1930 sono privi di ogni valore estetico? Queste e molte altre le questioni essenziali per le quali il corso proverà a offrire chiavi di lettura, indispensabili per intraprendere o consolidare lo studio di una civiltà letteraria tanto affascinante quanto altra e spesso incomprensibile sulla base dei nostri presupposti culturali.
Confini spazio-temporali della letteratura russa.
Il letteraturocentrismo.
La ricezione ritardata del processo letterario mondiale.
L'interrelazione delle dominanti etica ed estetica.
La letteratura (pis'mennost') anticorussa e l'assenza dell'autore, della poesia e della finzione letteraria.
La letteratura folcloristica come percorso storico-letterario alternativo.
Le byline, epos cavalleresco trasmesso oralmente e trascritto solo tra XVIII e XIX secolo. I principali eroi delle byline
I versi spirituali. L'universo delle fiabe popolari. I canti nuziali, natalizi e propiziatori del raccolto.
I testi fondamentali della Rus' kieviana: Il discorso sulla schiera di Igor' (dibattito sull'autenticità), Il racconto dei tempi passati e la Russkaja pravda.
La tipologia del testo russo antico. Chiave tematica e isocolismo.
Staticità del sistema letterario, trasmissione invece che evoluzione.
Lo slavo ecclesiastico in opposizione al russo e come veicolo di una cultura transnazionale. Seconda influenza slavoecclesiastica a partire dal XIV secolo.
L'influenza dell'esicasmo, l'“intreccio delle parole” e le opere di Epifanij Premudryj.
Il Cinquecento e la diffusione del linguaggio cancelleresco.
Il Seicento: l'influenza polacco-ucraina e le prime forme di cultura secolare.
La poesia sillabica.
L'autoagiografia del protopop Avvakum: originalità della figura autoriale ed espressività linguistica.
La rivoluzione culturale petrina.
L'introduzione di un sistema di generi e stili sul modello del classicismo occidentale.
L'introduzione del sistema metrico sillabo-tonico.
Le grandi figure di letterato del Settecento:Trediakovskij, Lomonosov, Sumarokov.
L'emergenza della personalità autoriale: Deržavin.
Karamzin e il sentimentalismo.
Il dibattito tra arcaisti e innovatori.
L'estetica del romanticismo in Russia, il fondamentale ruolo di mediatore culturale di Žukovskij.
Puškin e la trasformazione del conflitto linguistico tra russo e slavoecclesiastico in differenziazione stilistica.
L'opera letteraria di Puškin come modello fondante di un sistema letterario moderno, originale e interamente definito.
L'uomo superfluo e il piccolo uomo: due fondamentali tipologie di personaggio letterario ottocentesco.
Il poeta romantico in due diverse incarnazioni: Lermontov e Tjutčev.
L'universo denso e polimorfo della prosa di Gogol' come specchio distorto della società e trionfo dell'invenzione verbale.
La grande stagione del romanzo ottocentesco e il ruolo delle riviste.
Dostoevskij: i tratti distintivi della sua arte, la narrazione polifonica e i grandi romanzi della maturità.
Tolstoj: dall'epica della storia e dei popoli (Guerra e pace) alla tragedia di un'anima (Anna Karenina). Il Tolstoj profeta e l'illusione di una religione terrena.
Čechov e l'estetica del non detto: atmosfere evocative tra prosa breve e drammaturgia.
La cultura letteraria simbolista: l'ideale di fusione delle arti, le raffinata eleganza delle riviste, la componente mistica e teurgica che s'innesta sul modello panestetico occidentale. Da Brjusov a Blok e Belyj.
La stagione delle avanguardie e la rivoluzione del linguaggio della letteratura. I grandi poeti della prima metà del Novecento scaturiti dalle avanguardie: Mandel'štam, Pasternak, Achmatova, Cvetaeva.
 
Le tre letterture parallele del Novecento: realismo socialista, emigrazione e samizdat.
LETTERATURA RUSSA II
Parte generale: dal simbolismo alla fine del disgelo: AA.VV. Storia della civiltà lettera russa, UTET, 1997 (fuori commercio, disponibile nella biblioteca d'area): parte sesta, parte settima (capitoli 1-11), o Guido Carpi, Storia della letteratura russa. volume I: Da Pietro il Grande alla rivoluzione, Carocci, 2010 (capitolo 9), volume II: Dalla rivoluzione d'Ottobre a oggi, Carocci, 2016: capitoli 1-3, 4 (4.1-4.2)
Letture in traduzione: tre libri a scelta tra i seguenti; è sempre possibile scegliere traduzioni alternative a quelle consigliate, ma bisogna ricordarne il traduttore e i dati editoriali. La lettura va finalizzata all'acquisizione di un'adeguata conoscenza delle dinamiche testuali, il più possibile accompagnata da osservazioni personali, e alla contestualizza dell'opera nel processo letterario
 
- Aleksandr Blok, Poesie, traduzione consigliata: Angelo Maria Ripellino, SE
- Andrej Belyj, Pietroburgo (Петербург), traduzione consigliata: Tommaso Landolfi, Adelphi (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Velimir Chlebnikov, Poesie, traduzione consigliata: Angelo Maria Ripellino, Einaudi
- Vladimir Majakovskij, Poesie, traduzione consigliata: Guido Carpi, Rizzoli
- Isaak Babel', L'armata a cavallo (Конармия), traduzione consigliata: Costantino Di Paola, Marsilio (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Boris Pasternak, Poesie, traduzione consigliata: Angelo Maria Ripellino, Einaudi (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Osip Mandel'štam, Poesie, traduzione consigliata: Remo Faccani (Ottanta poesie), Einaudi
- Andrej Platonov, Čevengur (Чевенгур), traduzione consigliata: Ornella Discacciati, Einaudi
- Evgenij Zamjatin, Noi (Мы), traduzione consigliata: Alessandro Niero, Voland (disponibile in altra traduzione nella biblioteca di area)
- Jurij Oleša, Invidia (Зависть), traduzione consigliata: Daniela Liberti, Carbonio
- Anna Achmatova, La corsa del tempo. Liriche e Poemi (Бег времени, antologia poetica), Einaudi, traduzione consigliata: Michele Colucci, Einaudi (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Marina Cvetaeva, Poesie, traduzione in commercio: Pietro Zveteremich, Feltrinelli; traduzione consigliata: Serena Vitale, Mondadori (titolo: Dopo la Russia), disponibile nella biblioteca di area.
- Michail Bulgakov, Il maestro e Margherita (Мастер и Маргарита), traduzione consigliata: Emanuela Guercetti, Garzanti (disponibile in altra traduzione nella biblioteca di area)
- Vladimir Nabokov, Il dono (Дар), traduzione consigliata: Serena Vitale, Adelphi, anche e-book
 
PROGRAMMA PER NON FREQUENTANTI
(sostitutivo dei corsi monografici; per tutti gli studenti, ovviamente, sono obbligatorie la parte generale e le letture in italiano e in russo)
Secondo anno (modulo A)
Lettura di due a scelta tra:
Cesare G. De Michelis, L'avanguardia trasversale. Il futurismo in Italia e in Russia, Marsilio, 2009; Vladimir Markov, Storia del futurismo russo, Einaudi, 1973 (fuori commercio, disponibile nella biblioteca d'area); Angelo Maria Ripellino, Il trucco e l'anima: i maestri della regia nel teatro russo del Novecento, Einaudi, 2002 (disponibile nella biblioteca d'area); Duccio Colombo, Scrittori, in fabbrica! Una lettura del romanzo industriale sovietico, Pacini, 2008; Gian Piero Piretto, Il radioso avvenire. Mitologie culturali sovietiche, Einaudi, 2001 (fuori commercio).

Testi adottati: 

LETTERATURA RUSSA II
Parte generale: dal simbolismo alla fine del disgelo: AA.VV. Storia della civiltà lettera russa, UTET, 1997 (fuori commercio, disponibile nella biblioteca d'area): parte sesta, parte settima (capitoli 1-11), o Guido Carpi, Storia della letteratura russa. volume I: Da Pietro il Grande alla rivoluzione, Carocci, 2010 (capitolo 9), volume II: Dalla rivoluzione d'Ottobre a oggi, Carocci, 2016: capitoli 1-3, 4 (4.1-4.2)
Letture in traduzione: tre libri a scelta tra i seguenti; è sempre possibile scegliere traduzioni alternative a quelle consigliate, ma bisogna ricordarne il traduttore e i dati editoriali.
 
- Aleksandr Blok, Poesie, traduzione consigliata: Angelo Maria Ripellino, SE
- Andrej Belyj, Pietroburgo (Петербург), traduzione consigliata: Tommaso Landolfi, Adelphi (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Velimir Chlebnikov, Poesie, traduzione consigliata: Angelo Maria Ripellino, Einaudi
- Vladimir Majakovskij, Poesie, traduzione consigliata: Guido Carpi, Rizzoli
- Isaak Babel', L'armata a cavallo (Конармия), traduzione consigliata: Costantino Di Paola, Marsilio (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Boris Pasternak, Poesie, traduzione consigliata: Angelo Maria Ripellino, Einaudi (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Osip Mandel'štam, Poesie, traduzione consigliata: Remo Faccani (Ottanta poesie), Einaudi
- Andrej Platonov, Čevengur (Чевенгур), traduzione consigliata: Ornella Discacciati, Einaudi
- Evgenij Zamjatin, Noi (Мы), traduzione consigliata: Alessandro Niero, Voland (disponibile in altra traduzione nella biblioteca di area)
- Jurij Oleša, Invidia (Зависть), traduzione consigliata: Daniela Liberti, Carbonio
- Anna Achmatova, La corsa del tempo. Liriche e Poemi (Бег времени, antologia poetica), Einaudi, traduzione consigliata: Michele Colucci, Einaudi (disponibile anche nella biblioteca di area)
- Marina Cvetaeva, Poesie, traduzione in commercio: Pietro Zveteremich, Feltrinelli; traduzione consigliata: Serena Vitale, Mondadori (titolo: Dopo la Russia), disponibile nella biblioteca di area.
- Michail Bulgakov, Il maestro e Margherita (Мастер и Маргарита), traduzione consigliata: Emanuela Guercetti, Garzanti (disponibile in altra traduzione nella biblioteca di area)
- Vladimir Nabokov, Il dono (Дар), traduzione consigliata: Serena Vitale, Adelphi, anche e-book
 
 
 
PROGRAMMA PER NON FREQUENTANTI
(sostitutivo dei corsi monografici; per tutti gli studenti, ovviamente, sono obbligatorie la parte generale e le letture in italiano e in russo)
Secondo anno (modulo A)
Lettura di due a scelta tra:
 Cesare G. De Michelis, L'avanguardia trasversale. Il futurismo in Italia e in Russia, Marsilio, 2009; Vladimir Markov, Storia del futurismo russo, Einaudi, 1973 (fuori commercio, disponibile nella biblioteca d'area); Angelo Maria Ripellino, Il trucco e l'anima: i maestri della regia nel teatro russo del Novecento, Einaudi, 2002 (disponibile nella biblioteca d'area); Duccio Colombo, Scrittori, in fabbrica! Una lettura del romanzo industriale sovietico, Pacini, 2008; Gian Piero Piretto, Il radioso avvenire. Mitologie culturali sovietiche, Einaudi, 2001 (fuori commercio).

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Anno Accademico: 
2017-2018
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre