Letteratura tedesca 1 - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

 

Conoscenza dei principali movimenti della letteratura italiana e/ o di una letteratura straniera europea del XVIII e  del XIX secolo. Nel primo anno non si richiede la conoscenza del tedesco. L'esame si svolgerà in italiano,

Obiettivi: 

A) Abilità: Capacità di individuare i diversi generi letterari unitamente alle peculiarità formali e contenutistiche di testi  indicati nella bibliografia e di esprimersi  in merito adeguatamente usando il  linguaggio tecnico di base della critica letteraria; B) Contenuti: Modulo A: Conoscenza del fenomeno storico-culturale dell’anglofilia e delle sue varie componenti,  conoscenza approfondita dei testi trattati e familiarità con il panorama letterario del Settecento tedesco e del del primo Ottocento: Modulo B: Conoscenza delle peculiarità della letteratura svizzero-tedesca  del Novecento e  conoscenza approfondita dei testi che compaiono nella bibliografia, con particolare riferimento alla loro elveticità.

 

 

 

Programma: 

PROGRAMMA DI 

LETTERATURA TEDESCA IA, 6 crediti, PRIMO SEMESTRE

Londra nella letteratura tedesca

A partire dal XVIII secolo,la capitale britannica ha affascinato molti letterati del continente, che l’hanno non di rado  scelta come meta di viaggio  e come  ambientazione di opere letterarie. Gli scrittori tedeschi del Settecento che visitavano Londra, non disponendo di centri paragonabili alla capitale britannica, erano colpiti dalla vastità, dalla varietà e dalla modernità del contesto cittadino. A partire dalle considerazioni teoriche esposte da Georg Simmel e da Walter Benjamin sulla metropoli, il corso si soffermerà inizialmente sulla fenomenologia della grande città per procedere poi con il commento dello scritto odeporico di Karl Philipp Moritz Viaggi di un tedesco in Inghilterra nel 1782; a tale opera, che ha contribuito in modo decisivo al passaggio dalla relazione di viaggio positivistica di stampo illuministico a quella soggettiva che sarà propria del Romanticismo, verrà dedicata particolare attenzione. Moritz è infatti il primo scrittore tedesco ad adottare un approccio letterario alla topografia londinese, rinvenendo in essa quanto a lui noto a partire dal proprio bagaglio culturale, ovvero  dalla lettura di romanzi e opere teatrali.

Verranno quindi esplorati testi di ambientazione londinese (Il Signore di Stechlin di Fontane, in cui Londra costituisce lo sfondo di alcuni episodi, Opera da tre soldi di Brecht,)  o nei quali l’interesse per il contesto inglese ha un ruolo rilevante (La vocazione teatrale di Wilhelm Meister di Goethe, Frau Jenny Treibel di Fontane).

Il corso fornirà inoltre alcune lezioni riguardanti i generi letterari e le caratteristiche formali di un testo.

Gli studenti del primo anno dovranno studiare nel manuale le parti relative alla letteratura tedesca dal 1750 al 1815.

Le lezioni verranno tenute in lingua italiana e l'esame si svolgerà in italiano.

PROGRAMMA DI

LETTERATURA TEDESCA IB, 6 crediti, PRIMO SEMESTRE

Scrittori svizzero-tedeschi del Novecento

A partire da Martin Salander, opera della vecchiaia di Keller che evidenzia la crisi degli ideali borghesi dell’Ottocento, il protagonista del romanzo svizzero-tedesco, sia che si tratti de L’assistente di Robert Walser che di Homo Faber e di Stiller di Max Frisch, prende le distanze dal contesto sociale in cui è inserito fino a  rifiutare programmaticamente – in Stiller - la propria nazionalità elvetica e concentrarsi in maniera esclusiva sulla propria soggettività.  In testi più recenti, ad es. in Mars di Fritz Zorn,  il disagio è talmente spiccato da condurre alla sua fatale somatizzazione.  Viene infine proposto Fräulein Stark di Thomas Hürlimann come esempio di trasvalutazione dello schema del Bildungsroman.

Le lezioni verranno tenute in lingua italiana e l'esame si svolgerà in italiano.

 

Testi adottati: 

MODULO  A:

Testi letterari:

W. v. Goethe, I dolori del giovane Werther, Milano, Mondadori.

W. v. Goethe, La vocazione teatrale di Wilhelm Meister, Milano, Garzanti

Karl Philipp Moritz, Viaggi di un tedesco in Inghilterra nel 1782, Perugia, Morlacchi 2018 (in corso di stampa)

G. E. Lessing, Emilia Galotti, Torino, Einaudi

Theodor Fontane, Il signore di Stechlin, Milano, Garzanti.

B. Brecht, L’opera da tre soldi, Torino, Einaudi

Manuali:

L. Mittner, Storia della letteratura tedesca, vol. II, Dal pietismo al romanticismo (1770-1820), tre tomi, Torino, Einaudi

Testi critici:

Teodoro Scamardi, Londra ‘capitale del mondo’ e città immane’, in Londra tra memoria letteraria e modernità. Dal Seicento ai nostri giorni, a cura di Mariastella Trulli e Luisa Pontrandolfo, Venezia, Marsilio 2006, pp. 91-116.

Domenico Mugnolo, La Londra di Fontane, in  Londra tra memoria letteraria e modernità. Dal Seicento ai nostri giorni, a cura di Mariastella Trulli e Luisa Pontrandolfo, Venezia, Marsilio 2006, pp. 221-234.

Luca Zenobi, Londra, in Atlante della letteratura tedesca, a cura di Francesco Fiorentino e Giovanni Sampaolo, Macerata, Quodlibet 2009, pp. 156-162.

Giovanni Scimonello, L’isola di Felsenburg, in Atlante della letteratura tedesca, a cura di Francesco Fiorentino e Giovanni Sampaolo, Macerata, Quodlibet 2009, pp.518-522.

 

MODULO B

Testi letterari

G. Keller, Martin Salander,   trad. di Mattia Mantovani, Bellinzona, Dadò

R. Walser, L’assistente ,Torino, Einaudi

Max Frisch, Homo Faber, Milano, Feltrinelli

Friedrich Dürrenmatt, Romolo il Grande, Milano, Marcos y Marcos

T. Hürlimann, Signorina Stark, tr. it. di E. Picco, Milano, Marcos y Marcos 2002

Manuali:

Maurizio Basili, La letteratura svizzera del 1945 ai nostri giorni, Roma, Portaparole 2014.

 

Inglese
Prerequisites: 

 

Students should be familiar with the main movements of Italian literature and / or of another European literature of the 18th and 19th century. No knowledge of German is required at this first stage.

Aims: 

A) Skills: Students should get insight into form and content of some texts dealing with issues related to the topic of the course. They are expected to discuss the texts indicated in the bibliography using the basic technical language; B) Content: Modulo A: Knowledge of the historical and literary dimension  of anglophilia and of the development of German literature of the 18th and of the beginning of 19th century; Modulo B: Knowledge of the main features of Swiss German Literature and of the texts indicated in the bibliography, with special reference to their Swissness.

Programme: 

PROGRAMMA DI

LETTERATURA TEDESCA IA, 6 crediti, PRIMO SEMESTRE

London in German Literature

From the 18th century onwards London fascinated many continental men of letters, who chose it both as travel destination and as setting for literary works. The German writers who visited London did not have in Germany cities as big as the British capital city and were impressed by the vastness, variety an modernity of the city context. Using the theoretical framework of Georg Simmel and of Walter Benjamin on the metropolis, the course will consider first the phenomenology of the big city and it will then continue with the critical analysis of the travel writings Reisen eines Deutschen in England im Jahre 1782 by Karl Philipp Moritz. Particular attention will be devoted to this text as it marked the turning point from the positivistic travel report of the Auklärung to the subjective point of view. Moritz was the first German traveller to approach the topography of London from a literary perspective; in fact, he found in the city what he already knew form his readings of British novels and plays. The course will then examine  some of the most significant texts of German literature of the 18th and 19th century  set in London and displaying interest in the English context. It will also provide  introductory lessons about literary genres, structure and style of a literary text.

Lessons will be held in Italian and the final exam will take place in Italian.

First-year students are required to study the sections form 1750 to 1815 in the handbook mentioned below.

 

PROGRAMMA DI

LETTERATURA TEDESCA IB, 6 crediti, PRIMO SEMESTRE

Swiss-German Literature of the 20th century

Martin Salander, a novel of the late phase of Gottfried Keller, sheds light on the crisis of middle class values; here for the first time the protagonist distances himself from the society of his time. The same will happen in the novel Der Gehülfe by Robert Walser and in Homo Faber by Max Frisch. In Stiller by Frisch the protagonist refuses his national and personal identity. In more recent works such as Mars by Fritz Zorn the social malaise (Unbehagen) leads him to physical disease. The course will then take into account Fräulein Stark by Thomas Hülimann, which will be considered as an example of reassessment of the pattern of the Bildungsroman,

Lessons will be held in Italian and the final exam will take place in Italian.

 

Texts adopted: 

MODULO A

Literary texts:

W. v. Goethe, I dolori del giovane Werther, Milano, Mondadori

W. v. Goethe, La vocazione teatrale di Wilhelm Meister, Milano, Garzanti

Karl Philipp Moritz, Viaggi di un tedesco in Inghilterra nel 1782, Perugia, Morlacchi 2018 (in corso di stampa)

G. E. Lessing, Emilia Galotti, Torino, Einaudi

Theodor Fontane, Il signore di Stechlin, Milano, Garzanti.

B. Brecht, L’opera da tre soldi, Torino, Einaudi

Handbook:

L. Mittner, Storia della letteratura tedesca, vol. II, Dal pietismo al romanticismo (1770-1820), tre tomi, Torino, Einaudi

Secondary texts:

Teodoro Scamardi, Londra ‘capitale del mondo’ e città immane’, in Londra tra memoria letteraria e modernità. Dal Seicento ai nostri giorni, a cura di Mariastella Trulli e Luisa Pontrandolfo, Venezia, Marsilio 2006, pp. 91-116.

Domenico Mugnolo, La Londra di Fontane, in  Londra tra memoria letteraria e modernità. Dal Seicento ai nostri giorni, a cura di Mariastella Trulli e Luisa Pontrandolfo, Venezia, Marsilio 2006, pp. 221-234.

Luca Zenobi, Londra, in Atlante della letteratura tedesca, a cura di Francesco Fiorentino e Giovanni Sampaolo, Macerata, Quodlibet 2009, pp. 156-162.

Giovanni Scimonello, L’isola di Felsenburg, in Atlante della letteratura tedesca, a cura di Francesco Fiorentino e Giovanni Sampaolo, Macerata, Quodlibet 2009, pp.518-522.

 

MODULO B

Literary texts:

G. Keller, Martin Salander,   trad. di Mattia Mantovani, Bellinzona, Dadò

R. Walser, L’assistente ,Torino, Einaudi

Max Frisch, Homo Faber, Milano, Feltrinelli

Friedrich Dürrenmatt, Romolo il Grande, Milano, Marcos y Marcos

T. Hürlimann, Signorina Stark, tr. it. di E. Picco, Milano, Marcos y Marcos 2002

Handbook:

Maurizio Basili, La letteratura svizzera del 1945 ai nostri giorni, Roma, Portaparole 2014.

 

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Facoltativa
Valutazione: 
Prova orale
Altre informazioni

Gli studenti non frequentanti sono pregati di presentarsi dalla docente durante ore di ricevimento per concordare letture integrative.

 

Su richiesta, gli studenti stranieri potranno sostenere l'esame in inglese.

Upon request, foreign students may take the exam in English.

 

Criteri di valutazione:

Per ottenere un voto complessivo tra il 27 e il 30 e lode gli studenti dovranno possedere ed esprimere adeguatamente una visione organica dei temi affrontati a lezione e studiati sui testi indicati in bibliografia; dimostrare una eccellente capacità di espressione e argomentazione orale; servirsi con competenza del linguaggio tecnico della Literaturwissenschaft. Una votazione complessiva tra il 23 e il 26 sarà attribuita a coloro che dimostreranno una buona conoscenza del programma; una buona proprietà di linguaggio con qualche incertezza nell’esposizione e/o imprecisione nell’uso del linguaggio tecnico. Una conoscenza accettabile ma sommaria del programma, una comprensione superficiale dei testi e un’espressione non sempre appropriata condurranno a valutazioni appena sufficienti (tra il 18 e il 22). Scarsa conoscenza e comprensione dei contenuti del programma, incapacità di stabilire collegamenti, espressione scritta e orale scorretta o inappropriata daranno luogo a una valutazione negativa.

 

Assessment Criteria

To be awarded a final mark between 27 and 30 students are expected to:

  • possess and be able to express an organic knowledge of the topics discussed in class and studied in the bibliography;
  • demonstrate the ability to use the technical language of Literaturwissenschaft properly in the description of form and content of a literary text;
  • show an adequate perception of the formal features of a literary text;
  • show an excellent standard of verbal expression.

 

A mark between 23 and 26 will be awarded to students who will show:

  • good knowledge of the course contents;
  • a good standard of verbal expression (with occasional minor flaws in the presentation and/or the use of technical language) in terms of organisation, fluency, and presentation.

 

Students obtaining a mark between 18 and 22 will typically display:

  • adequate but superficial knowledge of the contents;
  • a basic understanding of the texts and a limited ability to analyse them;
  • an acceptable standard of expression, with a reasonably competent, although not always accurate, use of technical language.

 

Inadequate knowledge of the set texts and course topics, inaccurate and inappropriate verbal expression with significant problems in the use of technical language will result in a fail.

A 30 cum laude may be given in case of outstanding performance.

 

 
 

 

Anno Accademico: 
2018-2019
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre