Lingua francese 2 - 2018-2019 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Superamento dell’esame di Lingua Francese 1.  

Obiettivi: 

E' previsto il raggiungimento del livello B1+ secondo lo schema della classificazione delle competenze nel Quadro di riferimento europeo per le lingue moderne. 

1. Obiettivi formativi: La formazione linguistica triennale prevede una riflessione sulla lingua come fenomeno storico, sociale e culturale. Obiettivo del corso è fornire un approccio critico e storico allo studio della lingua francese e sensibilizzare lo studente ai suoi caratteri distintivi morfologici, sintattici e lessicali. L’insegnamento fornisce allo studente gli strumenti per accostarsi alla lingua francese nella sua dimensione storica e geografica attraverso lo studio di autori che appartengono alla dimensione francofona postcoloniale e alla nuova francofonia translingue. Il corso di lettorato offre invece un approfondimento delle competenze grammaticali, sintattiche e lessicali per migliorare il livello di comprensione ed espressione scritta e orale.

2. Risultati di apprendimento attesi:

"Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

- Conoscenza e capacità di comprensione: Sviluppo delle principali abilità linguistiche (comprensione e produzione scritta e orale) e competenze metalinguistiche rispetto ai diversi livelli di descrizione della lingua in prospettiva storica, morfologico-grammaticale, lessicale e pragmatica. 

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente sarà in grado di mettere in relazione le scelte formali con il piano del significato, migliorando la propria capacità di ricezione e di produzione di testi.

- Autonomia di giudizio: Il modulo intende fornire strumenti per interpretare i dati utili alla comprensione e all’analisi di testi in italiano e francese, commentarne criticamente i contenuti e riflettere sui temi metalinguistici, storici, sociali e culturali ad essi connessi, stabilendo collegamenti tra quanto appreso e i contenuti dei corsi relativi ad altri insegnamenti.

- Abilità comunicative: Il modulo intende promuovere le capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni relativamente alla lingua francese nella sua prospettiva diacronica e sincronica. Particolare rilievo sarà dato all’utilizzo di una terminologia appropriata e adatta al contesto, anche ricorrendo a simulazioni situazionali.   

- Capacità di apprendere: Lo studente dovrà mostrare di saper utilizzare il materiale bibliografico consigliato per organizzare autonomamente un discorso avendo sviluppato capacità linguistiche, metalinguistiche e umanistico-letterarie tali da consentirgli di procedere nel corso di studi e inserirsi successivamente nel mondo del lavoro.

 

Programma: 

La francofonia postcoloniale

Il corso intende inquadrare la variazione linguistica nello spazio francofono attraverso l’analisi dell’opera di autori che scelgono il francese come lingua di scrittura in una dimensione post-coloniale. Le problematiche legate alla nozione di francofonia, divenuta una realtà politica, culturale ed economica che concorre all’evoluzione della lingua francese promuovendo il dialogo culturale, saranno messe in relazione alle specifiche strategie letterarie della narrativa africana emergente e alle questioni identitarie dibattute in ambito maghrebino.

 Metodi didattici:

Modulo di Lingua Francese (prof. Simona Munari): lezioni frontali sulle trasformazioni della lingua francese nelle sue espressioni letterarie francofone con attività di analisi, commento e riflessione in lingua sui testi proposti.

Corso di lettorato (prof. Anne-Charlotte Signoret) attività didattiche di lettura, dettato, comprensione scritta e orale, traduzione per consolidare e approfondire le conoscenze morfologiche, sintattiche e lessicali della lingua francese

Gli studenti che non intendono frequentare il corso e il lettorato sono invitati a contattare i docenti presentandosi al ricevimento. 

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento:

Modulo di Lingua (prof. Munari): prova orale in lingua in cui lo studente dovrà dimostrare, oltre alla conoscenza dei contenuti del modulo, un’adeguata competenza linguistica e discorsiva compatibile con il livello del corso seguito.

Esame di lettorato: prova scritta (dictée + composition) e prova orale (exposé su un romanzo in versione integrale pubblicato dopo il 1970; 2 romanzi per i non frequentanti).

Per gli studenti frequentanti è previsto un esonero. Per la registrazione finale del voto è necessario aver superato entrambe le prove di lettorato i cui risultati contribuiranno all’elaborazione della votazione complessiva. Possono accedere agli esami di Lingua Francese 2 solo gli studenti che hanno superato Lingua Francese 1.

Testi adottati: 

Testi adottati:

Modulo di Lingua Francese (30 ore): Materiali selezionati dalla docente e raccolti in dispense a disposizione degli studenti presso la copisteria Universitalia. Gli studenti che intendono seguire il corso sono invitati a procurarsi le dispense prima dell’inizio del corso. 

Lettorato annuale: Entre nous 3 (B1) méthode de français, Avanzi, Malorey, Pruvost, Venaille, Geeraert, Miras, Poisson-Quinton, éd maison des langues, 2016  + Grammathèque 

Programma del modulo di Lingua per studenti non frequentanti:

- Valeria Sperti, La letteratura africana in francese. Dalla Négritude ai giorni nostri, Libreria Dante & Descartes, Napoli, 2013

- Alain Mabanckou, Penser et écrire l’Afrique aujourd’hui, Seuil, 2017

e TRE testi a scelta tra i seguenti:

- Léopold Sédar Senghor, Ce que je crois, Grasset, 1988

- Aimé Césaire, Discours sur le colonialisme et Discours sur la Négritude, éd. Présence africaine, 2004

- Alain Mabanckou, Le sanglot de l’homme noir, Fayard, 2012

- Assia Djébar, Ces voix qui m’assiègent, Albin Michel, 1999

- Alice Zeniter, L'art de perdre, Albin Michel, 2017

- Maissa Bey, Sous le jasmin la nuit, éditions de l'Aube, 2004

- Albert Memmi, La statue de sel, Gallimard, 1966 (qualunque edizione integrale purché con prefazione di Albert Camus).

SI RICORDA AGLI STUDENTI CHE E' OBBLIGATORIO PORTARE I TESTI ALL'ESAME. 

Inglese
Prerequisites: 

French language – European standard level A2; Italian language – European standard level B2

Aims: 

1. Educational objectives: A critical approach to the French Language, considered in its roots, developments and relations with other languages, will provide students with an indispensable cultural and historically based approach. The course includes an outlook on the history and the structures of the French language, and on its diffusion in the Francophone world both in a post-colonial and translingual dimension. Language classes aim to develop language skills with specific attention to grammar, syntax and vocabulary, to oral and written comprehension, as well as to oral and written communication. 

2. Expected results: In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

Knowledge and understanding: Development of linguistic skills (written and oral comprehension and production), as well as metalinguistic, historical, morphological, lexical and pragmatics issues and reflections.

Applying knowledge and understanding: By fostering these abilities, students will be able to set in relation choices made on the formal level with effects achieved on the level of meaning, thus improving their skills in term of text reception and production.

Making judgements: Students will be able to collect and understand data from French and Italian texts in order to interpretate metalinguistic, historical, social and cultural contents and to develop autonomy and flexibility in creating links between the contents of this course and other ones.

Communication skills: The module aims to improve written and oral production skills. Students will communicate information, ideas, problems and solutions in French language, they will face oral and writing execises to critically examine and explain the contents learned during the course, even through situational simulations.

Learning skills: Students will be able to work autonomously and in groups, they will develop linguistic and metalinguistic skills useful to achieve professional knowledge and abilities in order to access to a higher degree. 

 

Programme: 

Title: The Francophone World

According to the Organisation internationale de la Francophonie (OIF), the number of French speakers in the world is continually increasing. The Francophonie is actually a political, cultural and economic reality, whose influence is spread through the French language. The module will focus on literary texts to explore the nature and diversity of countries and regions where French plays a significant role by fostering dialogue between cultures.

Didactic methods: The course provides language classes and laboratories (prof. Anne-Charlotte Signoret), as well as lectures (prof. Simona Munari) on Francophonie.

Methods and criteria for verification of learning outcomes:

The exam consists of 3 parts:

- Written Lettorato language test (dictée + composition)

- Oral Lettorato (one French novel published after 1970; 2 novels for non attending students)

- Oral French Language test (text analysis and questions on Francophonie).

Students attending the course can take this part of the exam during the course. The results of written and oral ‘lettorato’ test will be integrated with the mark of the Lingua Francese course.

Texts adopted: 

Bibliography:

French Language Course: ‘Dispense’ available at Universitalia.

Lettorato: Entre nous 3 (B1) méthode de français, Avanzi, Malorey, Pruvost, Venaille, Geeraert, Miras, Poisson-Quinton, éd maison des langues, 2016  + Grammathèque

Bibliography for non attending students:

- Valeria Sperti, La letteratura africana in francese. Dalla Négritude ai giorni nostri, Libreria Dante & Descartes, Napoli, 2013

- Alain Mabanckou, Penser et écrire l’Afrique aujourd’hui, Seuil, 2017

and three among the following books:

- Léopold Sédar Senghor, Ce que je crois, Grasset, 1988

- Aimé Césaire, Discours sur le colonialisme et Discours sur la Négritude, éd. Présence africaine, 2004

- Alain Mabanckou, Le sanglot de l’homme noir, Fayard, 2012

- Assia Djébar, Ces voix qui m’assiègent, Albin Michel, 1999

- Alice Zeniter, L'art de perdre, Albin Michel, 2017 

- Maissa Bey, Sous le jasmin la nuit, éd. de l'aube, 2004

- Albert Memmi, La statue de sel, Gallimard, 1966 (qualunque edizione integrale purché con prefazione di Albert Camus).

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Altre informazioni

RICEVIMENTO SECONDO SEMESTRE

martedì ore 12 studio 19, piano II, edificio B

Laureandi su appuntamento (simona.munari@gmail.com)

Anno Accademico: 
2018-2019
Docente: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre