Lingua Inglese 3 - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Competenza linguistica: livello B2 del Common European Framework.

Obiettivi: 

Obiettivi:

1. Obiettivi formativi: alla fine del primo modulo, gli studenti saranno in grado di conoscere i principi base della multimodalità, di analizzare e interpretare l’uso delle diverse risorse semiotiche impiegate all’interno di testi digitali multimodali (DD1/DD2).

2. Risultati di apprendimento attesi: coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

- Conoscenza e capacità di comprensione delle principali tematiche relative alla semiotica sociale e alla multimodalità.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione delle suddette tematiche alla produzione e analisi di testi digitali multimodali in lingua inglese.

- Autonomia di giudizio derivante dallo sviluppo delle capacità di interpretare e valutare i testi attraverso una riflessione critica.

- Abilità comunicative attraverso le quali lo studente sarà in grado di argomentare i testi analizzati in maniera efficace in lingua inglese, in modalità sia scritta che orale e di produrre contenuti digitali in inglese.

- Capacità di apprendere attraverso la sinergia con le altre discipline, in particolar modo quelle informatiche.

Programma: 

Programma del Mod. A (I semestre):

La multimodalità nella comunicazione digitale

Gli studenti potranno conoscere e utilizzare gli strumenti teorici e pratici necessari per analizzare vari generi digitali in inglese(DD2). Svilupperanno inoltre competenze socio-semiotiche che consentiranno loro di disegnare testi digitali e riflettere criticamente sul processo di produzione e interpretazione del loro significato(DD5). Parte integrante del corso sono le esercitazioni del lettorato dove lo studente approfondisce e migliora le proprie competenze comunicative (con un particolare focus su academic writing) con un esperto linguistico madrelingua (dott.ssa Christine Eade), fino al raggiungimento di un livello prossimo al C1 alla fine del terzo anno. Sia il modulo che le esercitazioni si svolgono in lingua inglese

Programma del Mod. B (II semestre):

La traduzione per il web

Il presente modulo integrativo si concentra sulla localizzazione e sui principali strumenti informatici applicati alla traduzione (DD1). Il presente modulo si propone, dunque, di fornire agli studenti una conoscenza di base dei principali strumenti a loro disposizione e di fornire loro competenze di base a livello sia teorico che pratico nell’ambito della traduzione assistita e delle tecnologie traduttive (DD2). Il modulo è per lo più pratico, gli studenti si concentreranno sull’apprendimento delle basi di Trados, uno dei CAT tool più utilizzati nel mercato della traduzione specializzata. Per questo motivo la frequenza è obbligatoria per coloro che desiderano sostenere l’esonero pratico nel mese di maggio.  Chi non sosterrà l’esonero porterà il programma per i non frequentanti negli appelli e lo svolgerà in modalità orale. Parte integrante del corso sono le esercitazioni del lettorato dove lo studente approfondisce e migliora le proprie competenze comunicative (con un particolare focus su academic writing) con un esperto linguistico madrelingua (dott.ssa Christine Eade), fino al raggiungimento del livello prossimo al C1 alla fine del terzo anno. Sia il modulo e le esercitazioni che gli esami si svolgono in lingua inglese.

Testi adottati: 

BIBLIOGRAFIA Mod. A 

Module A

  1. Petroni, S. 2011, Language in the Multimodal Web Domain, Rome/Toronto: Aracne/Legas.
  2. Jewitt, Carey. 2014 . An Introduction to Multimodality. In Jewitt, Carey (ed.), The Routledge Handbook of Multimodal Analysis. London/ New York: Routledge, pp. 22-28/ 31-43 (available at didattica web).
  3. Jewitt, Carey, Bezemer, Jeff, O’Halloran, Kay L. 2016. Introducing Multimodality. London/ New York: Routledge, pp. 14-29 (available at didattica web). .
  4. Mode Glossary (https://multimodalityglossary.wordpress.com)

Mod. B

Testo di riferimento per l’esonero (verranno fornite le slide a lezione):

Bowker L., 2002, Computer Aided Translation Technology – A practical introduction, University of Ottawa Press.

Programma per i non frequentanti:

Jimenz-Crespo, M.A. , 2013, Translation and Web Localization, London, NY, Routledge, 250pp.

Inglese
Prerequisites: 

Language competence: B2 level of the Common European Framework.

Aims: 

Outcomes:

1. Learning objectives: at the end of the first module, students will have a good command of the basic principles of  Multimodality. They will be able to analyse and interpret the use of different semiotic resources co-deployed in multimodal digital texts (DD1/DD2)

2. Learning outcomes: in line with the learning objectives of the degree programme stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the aim of the module is to provide students with the following knowledge and skills:

Knowledge and understanding of the main themes related to Social Semiotics and Multimodality.
Applying knowledge and understanding of the aforementioned topics to the production and analysis of digital English texts.
Making judgements thanks to the development of the ability to interpret and evaluate English texts and to reflect on them critically.
Communication skills thanks to which students will be able to discuss in English and reflect critically on the analysed texts effectively, in both written and oral modalities.
Learning skills developed through the synergy with other disciplines, computer science in particular.
Programme: 

Course description:  Mod. A (1st semester):

Multimodality in digital communication

Students will be given the theoretical and practical tools they need when analyzing a wide range of contemporary multimodal digital texts in English (DD2). They will be enhanced to develop socio-semiotic skills in order to design their own digital texts and reflect on their processes of meaning production and interpretation critically(DD5).
 
 
The course includes grammar  lessons (academic writing in particular) taught by an English native speaker (dr. Christine Eade) where students will improve their communication skills (nearly C1  level at the end of the third year). Module and grammar classes are held in English 

Module B 

Web translation

The course includes grammar  lessons, academic writing in particular, taught by an English native speaker (teacher Christine Eade) where students will improve their communication skills (nearly C1 level at the end of the third year). Module, grammar lessons and exams are in English.

Texts adopted: 

References Mod. A (available online)

Module A

  1. Petroni, S. 2011, Language in the Multimodal Web Domain, Rome/Toronto: Aracne/Legas.
  2. Jewitt, Carey. 2014 . An Introduction to Multimodality. In Jewitt, Carey (ed.), The Routledge Handbook of Multimodal Analysis. London/ New York: Routledge, pp. 22-28/ 31-43 (available at didattica web).
  3. Jewitt, Carey, Bezemer, Jeff, O’Halloran, Kay L. 2016. Introducing Multimodality. London/ New York: Routledge, pp. 14-29 (available at didattica web). .
  4. Mode Glossary (https://multimodalityglossary.wordpress.com)

Mod. B

Reference for attending students (slides will be provided at the beginning of the module on didattica web):

Bowker L., 2002, Computer Aided Translation Technology – A practical introduction, University of Ottawa Press.

Reference for not attending students:

Jimenz-Crespo, M.A. , 2013, Translation and Web Localization, London, NY, Routledge, 250pp.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Valutazione progetto
Altre informazioni
Metodi didattici

Lezioni frontali e lezioni pratiche in aula (learning by doing). Anche durante le lezioni frontali lo studente è sempre sollecitato a partecipare e interagire con il docente. Tali metodi vengono utilizzati sia nel modulo che nelle esercitazioni

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento

Il modulo A sarà valutato attraverso una prova scritta della durata di 1 ora e lo studente dovrà dimostrare di possedere una padronanza degli strumenti acquisiti durante il corso e di essere in grado di applicarli. La valutazione sarà espressa in trentesimi,  la sufficienza si raggiunge con il 60% delle risposte esatte e il voto farà media con quello del modulo B. La parte del lettorato sarà valutata alla fine dell’intero corso di esercitazioni.

Anno Accademico: 
2018-2019
Docente: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Annuale