Lingua spagnola 2 - 2018-2019 - Modulo A+B - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Lingua spagnola livello C1.3 del Quadro  Comune Europeo di Riferimento

Obiettivi: 

"Obiettivi formativi": (si veda il punto seguente per dettagli).

Obiettivi linguistici: portare gli studenti al livello C1.+  del Quadro Comune Europeo di Riferimento.

Obiettivi extralinguistici: il modulo è dedicato ad analizzare, in prospettiva storica, teorica, metodologica e critica, la traduzione di poesia dallo spagnolo all’italiano.

 

 "Risultati di apprendimento attesi", possibilmente (idealmente) così articolati:

"Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità:

- Conoscenza e capacità di comprensione: perfezionamento delle conoscenze e capacità di comprensione dello spagnolo a livello sia strettamente comunicativo che eminentemente traduttologico e traduttivo; capacità di comprensione e applicazione dei procedimenti traduttivi  in ambito letterario, e in particolare poetico. Le conoscenze e la capacità di comprensione relative a tale area di apprendimento sono conseguite attraverso le seguenti attività formative: lezioni frontali e seminariali; incontri e conferenze presso istituzioni spagnole a Roma; attività di traduzione in aula.
Le conoscenze e la capacità in tale area di apprendimento saranno verificate attraverso prove scritte e orali, intermedie e di fine corso, esposizioni orali in aula, sotto forma di presentazione in Power Point o di relazione personale o di gruppo su specifici argomenti concordati con il docente.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: uso delle proprie conoscenze e capacità di comprensione della lingua di competenza in contesti sociali comunicativi diversi e specialistici; applicazione di dette conoscenze teoriche in ambito linguistico-letterario e, soprattutto, traduttivo; produzione di testi, traduzioni e relazioni dalla e, in alcuni casi, nella lingua di competenza. Conoscenza e uso degli strumenti informatici, anche in ambito specialistico, con speciale riferimento a quello linguistico-letterario e traduttivo (data-base, corpora, dizionari on line ecc.). Tale capacità di applicare conoscenze e comprensione viene conseguita attraverso le seguenti attività didattiche: lezioni frontali e seminariali; conferenze e incontri culturali; attività di laboratorio linguistico; attività di traduzione in aula. Tra le attività di verifica dei livelli di conoscenza e di capacità di comprensione e produzione linguistica raggiunti sono incluse verifiche orali e scritte; confronto aperto e allargato (docenti e tirocinanti) sugli argomenti trattati in aula; interventi orali in aula e presentazioni di progetti e traduzioni concordati con il docente, eventualmente discussi con il gruppo classe; prove pratiche sui contenuti e sulle competenze esercitate nel corso delle diverse attività.
- Autonomia di giudizio: gli studenti sapranno progettare e proporre soluzioni a problemi linguistici e traduttivi complessi, mai disgiunte da una riflessione su responsabilità etiche, culturali e/o sociali; sono stimolati alla progettazione individuale e alla riflessione critica con esercitazioni e lavori seminariali che presenteranno alla classe e ai docenti. I lavori presentati in occasione delle attività laboratoriali richiedono una partecipazione al dibattito diretta e solidamente fondata su convinzioni maturate attraverso un'analisi attenta e responsabile dei dati disponibili. Lo studente è tenuto a ampliare i propri orizzonti culturali, a confrontarsi con prospettive etico-estetiche nuove e stimolanti, in un proficuo processo di crescita intellettuale e di maturazione personale. Gli elaborati scritti, le traduzioni, i progetti realizzati durante il corso permetteranno di valutare l'efficacia degli strumenti linguistico-comunicativi acquisiti oltre che la solidità dell'impianto logico-concettuale che sorregge l'argomentazione e l’abilità sul fronte della traduzione.

- Abilità comunicative: l'abilità comunicativa è requisito indispensabile per i laureati di questo corso, che dovranno esercitarla nella lingua d'origine e in quella straniera in cui si specializzano, in un' ampia varietà di contesti. Essi apprendono a comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità idee, abilità e specificità in relazione a questioni e tematiche, linguistiche, filologiche, letterarie e culturologiche, e con interlocutori specialisti e non specialisti, nelle lingua straniera prescelta, con un alto livello di abilità teorico-comunicativa e concettuale. I progressi in questo ambito saranno favoriti da prove di valutazione scritte e orali che indirizzeranno gli studenti a potenziare le proprie abilità di fronte ad uno specifico tipo di testi e attività, dalla produzione autonoma alla traduzione, e a contenuti di complessità crescente, ma anche da altrettanti periodici incontri con professori stranieri, conferenzieri, poeti, con i quali avranno modo di discutere i propri progetti. Le esposizioni in aula di progetti, la presentazioni di opere poetiche e movimenti letterari, l'esercizio della traduzione a cui gli studenti sono costantemente sollecitati, permettono un monitoraggio costante dei progressi raggiunti dallo studente in questo specifico ambito della sua formazione.

- Capacità di apprendere: gli studenti svilupperanno appropriati strumenti linguistici e metodologici sul fronte della traduzione spagnolo-italiano, che consentiranno loro di acquisire e gestire autonomamente e in modo progressivo, ai fini degli obiettivi professionali e occupazionali cui mirano, testi di tipo letterario (e poetico, in primis), così come contenuti di tipo culturale, politico, ideologico e sociale. Sapranno decodificare linguaggi e codici di sistemi culturali complessi nell’ambito della lingua spagnola, applicando le competenze e le metodologie acquisite. Gli interventi in aula e gli elaborati realizzati dagli studenti in occasione delle prove intermedie o delle prove finali (scritte e/o orali) permetteranno di accertare che tali capacità siano state realmente acquisite. I lavori proposti, di complessità crescente, sono comunque affidati alla libera iniziativa dello studente che ne curerà l'organizzazione tematica, l'impostazione metodologica, l'argomentazione e la qualità dell'esposizione in modo autonomo, dimostrando di saper governare il processo di apprendimento, di sapersi auto-valutare e correggere.

Programma: 

LINGUA SPAGNOLA  2 LM mod. A

A.A. 2018-2019

Programma:

TITOLO DEL CORSOPoetas traduciendo a poetas. Per una pragmatica della versione lirica (prima parte)

Il modulo è dedicato ad analizzare, nell’ambito del rapporto tra cultura spagnola e italiana, la peculiare poetica della traduzione messa in atto dai poeti che traducono altri poeti. Alle analisi storiche, ideologiche e metodologiche saranno affiancate anche questioni di storia dell’editoria e della ricezione.

Metodi didattici: lezioni frontali, uso di risorse elettroniche, analisi/studio/sintesi di testi e altri materiali, incontri/conferenze, corso di grammatica del lettorato.
N.B. Oltre al modulo del docente, ai fini dell’acquisizione delle competenze linguistiche relative ad ogni annualità, gli studenti sono tenuti a frequentare il corso di grammatica (Lettorato) che ha durata annuale ed è tenuto dalle proff. B. Jaume e J. Vilavella. Coloro che non possono frequentare devono avere almeno due incontri con le lettrici, uno dei quali deve avvenire all’inizio dei corsi (o comunque contattarle via email).

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento: l’esame finale consiste in una prova scritta e in una prova orale. La prima consiste in una serie di esercizi di natura grammaticale, in una produzione scritta e in una prova di traduzione; la seconda, articolata in due parti, si compone di un colloquio con le lettrici teso a verificare le conoscenze/competenze linguistiche e di un successivo colloquio con il docente sugli argomenti del corso monografico.

 

Testi adottati:

BIBLIOGRAFIA

F. Buffoni, a cura di, La traduzione del testo poetico, Milano, Marcos y Marcos, 2004.

A. Prete, All’ombra dell’altra lingua. Per una poetica della traduzione, Torino, Bollati Boringhieri, 2011.

P. Taravacci, a cura di, Poeti traducono poeti, Trento, Università di Trento, 2015.

Erika Martínez, Il falso tetto, Roma, Edizioni Ensemble, 2018.

Poesia spagnola del Novecento, a cura di Oreste Macrì, Milano, Garzanti (va bene una qualsiasi edizione a partire dal 1985).

Dispense del corso

Altri materiali saranno caricati dal docente su Didattica Web.

Testi aggiuntivi per i non frequentanti da concordare con il docente durante l’orario di ricevimento

Bibliografia lettorato:

materiali forniti dalle docenti

Dizionari consigliati:

DRAE (2001), Diccionario de la Real Academia Española, 22ª  ed., RAE, Madrid (versión on-line: http://www.rae.es/recursos/diccionarios/drae)
M. Seco, G. Ramos, O. Andrés, Diccionario del Español Actual, Madrid, Aguilar.

L. Tam, Grande dizionario di spagnolo: spagnolo-italiano, italiano-spagnolo, Milano, Hoepli.

Altri strumenti saranno suggeriti volta per volta dal docente.

 

LINGUA SPAGNOLA  2 LM mod. B

TITOLO DEL CORSO:  Poetas traduciendo a poetas. Per una pragmatica della versione lirica (seconda parte)

Il modulo, che sviluppa e completa il precedente, è dedicato ad approfondire ulteriormente, nell’ambito del rapporto tra cultura spagnola e italiana, la peculiare poetica della traduzione messa in atto da alcuni poeti-traduttori. Si proporranno molteplici esempi tratti dal XX e XXI secolo.

Metodi didattici: lezioni frontali, uso di risorse elettroniche, analisi/studio/sintesi di testi e altri materiali, incontri/conferenze, corso di grammatica del lettorato.
N.B. Oltre al modulo del docente, ai fini dell’acquisizione delle competenze linguistiche relative ad ogni annualità, gli studenti sono tenuti a frequentare il corso di grammatica (Lettorato) che ha durata annuale ed è tenuto dalle proff. B. Jaume e J. Vilavella. Coloro che non possono frequentare devono avere almeno due incontri con le lettrici, uno dei quali deve avvenire all’inizio dei corsi (o comunque contattarle via email).

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento: l’esame finale consiste in una prova scritta e in una prova orale. La prima consiste in una serie di esercizi di natura grammaticale, in una produzione scritta e in una prova di traduzione; la seconda, articolata in due parti, si compone di un colloquio con le lettrici teso a verificare le conoscenze/competenze linguistiche e di un successivo colloquio con il docente sugli argomenti del corso monografico.

 

Testi adottati:

BIBLIOGRAFIA

A. Machado, Poesie scelte, traduzione di Oreste Macrì, Milano, Mondadori, 1996.

F. Scotto, Il senso del suono. Traduzione poetica e ritmo, Roma, Donzelli, 2013.

Una raccolta di un poeta contemporaneo spagnolo tradotta in italiano (da concordare con il docente).

Dispense del corso
Altri materiali saranno caricati dal docente su Didattica Web.

Testi aggiuntivi per i non frequentanti: da stabilire insieme al docente durante l’orario di ricevimento

  Bibliografia Lettorato:

materiali forniti in aula dalle docenti

Dizionari consigliati:

DRAE (2001), Diccionario de la Real Academia Española, 22ª  ed., RAE, Madrid (versión on-line: http://www.rae.es/recursos/diccionarios/drae)
L. Tam, Grande dizionario di spagnolo: spagnolo-italiano, italiano-spagnolo, Milano, Hoepli.

Altri strumenti saranno suggeriti volta per volta dal docente.

Testi adottati: 

Vedi Bibliografia dettagliata al termine della voce "Programma"

Inglese
Prerequisites: 

Level C.1.3 of Spanish Language

Aims: 

Aims:

Educational objectives:

Linguistic competence: CEFR level C1+

Extralinguistic competence: knowledge about Spanish Translation Theory and Practice

Expected results:

"In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS (sections A.4.b.2, A.4.c), the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills:

Knowledge and understanding: knowledge and understanding in different and specialized communicative contexts; methodology and strategies in spanish-italian literary translation;  knowledge of the principles computer-based instruments and technologies in the linguistic, literary and translational context. Students will also participate in conferences and meetings dealing with Poetry Transilation during the academic year.

Applying knowledge and understanding: students will use knowledge and understanding in different and specialized communicative contexts in order to produce oral and written texts, and, in particular, in translation practice. Students will also be able to use the principles computer-based instruments and technologies in the linguistic, literary and translational context, in particular achieving a high level of ability respect to the most innovative web resources, like on-line data-bases and digital corpora and dictionaries.

Making judgements: studenti will propose reflections on and solutions to linguistic and translation problems in different kinds of texts, with special regard for literary (and poetic) works.  They will improve their judgement skill throughout common brain-storming and reflections as well as workshop activities and presentation of autonomous works and translation during the course.

Communication skills: communicative skills are an essential aspect of this course, because students are requested to express themselves in a high level Spanish about linguistic, metalinguistic and literary issues. They are also requested to show their ability to face traductological analysis and problems that involve both Spanish into Italian and Italian into Spanish translations.

Learning skills: students will develop appropriated instruments about linguistic and literary research as well as methodology and strategies of Translation, that will allow them to analyse and interpretate autonomously, and in progress, literary, critics and traductological texts. They will be also able to detect different linguistic topics and argots inside Spanish language, and to focus and face different kinds of linguistic production (oral, written, translation).

Programme: 

SPANISH LANGUAGE 2 LM mod. A

Title of the course: Poets and Translators. Pragmatics of Spanish Poetry Translation. Part 1

Students will be introduced to Theory and Practice of Spanish Poetry Translation realized by italian poets and critics during the XX-XXI centuries. Students will study theorical and methodological issues and face workshop classes about poetic texts and their translation from a synchronic and diachronic point of view. Students will also realize, during the course, personal exercises and translations.

 

 

Didactic methods: lectures, seminars, practical lessons in the classroom, laboratories, research of material in libraries and on-line, analysis / study / synthesis of texts and other materials, etc.

Methods and criteria for verification of learning outcomes: grammar exercises, oral communication, writing production, translation and exposition of course contents.

* Besides Prof. Lefèvre’s course, students are requested to attend the Grammar Course during the whole year. For more information, please contact the teachers, Mrs. B. Jaume and Mrs. J. Vilavella.

 

 

Bibliography:

 

F. Buffoni, a cura di, La traduzione del testo poetico, Milano, Marcos y Marcos, 2004.

A. Prete, All’ombra dell’altra lingua. Per una poetica della traduzione, Torino, Bollati Boringhieri, 2011.

P. Taravacci, a cura di, Poeti traducono poeti, Trento, Università di Trento, 2015.

Erika Martínez, Il falso tetto, Roma, Edizioni Ensemble, 2018.

Poesia spagnola del Novecento, a cura di Oreste Macrì, Milano, Garzanti (va bene una qualsiasi edizione a partire dal 1985).

Training aid.

Suggested Dictionaries:

DRAE (2001), Diccionario de la Real Academia Española, 22ª  ed., RAE, Madrid (versión on-line: http://www.rae.es/recursos/diccionarios/drae)
M. Seco, G. Ramos, O. Andrés, Diccionario del Español Actual, Madrid, Aguilar.

L. Tam, Grande dizionario di spagnolo: spagnolo-italiano, italiano-spagnolo, Milano, Hoepli.

Additional bibliography:

F. Scotto, Il senso del suono. Traduzione poetica e ritmo, Roma, Donzelli, 2013.

L. Selvaggini, La traduzione del testo poetico. Modelli di analisi comparata (Spagnolo-Italiano), Roma, La Nuova Cultura, 2011.

P. Taravacci, a cura di, Poeti traducono poeti, Trento, Università di Trento, 2015.

G. Vincenzi, Per una teoria della traduzione poetica, Macerata, EUM, 2010.

 

Spanish Language 2 LM mod. B

Title of the course: Poets and Translators. Pragmatics of Spanish Poetry Translation. Part 2

Students will be introduced to Theory and Practice of Spanish Poetry Translation realized by italian poets and critics during the XX-XXI centuries. Students will study theorical and methodological issues and face workshop classes about poetic texts and their translation from a synchronic and diachronic point of view. Students will also realize, during the course, personal exercises and translations.

Didactic methods: lectures, seminars, practical lessons in the classroom, laboratories, research of material in libraries and on-line, analysis / study / synthesis of texts and other materials, etc.

Methods and criteria for verification of learning outcomes: grammar exercises, oral communication, writing production, translation and exposition of course contents.

* Besides Prof. Lefèvre’s course, students are requested to attend the Grammar Course during the whole year. For more information, please contact the teachers, Mrs. B. Jaume and Mrs. J. Vilavella.

Bibliography:

A. Machado, Poesie scelte, traduzione di Oreste Macrì, Milano, Mondadori, 1996.

F. Scotto, Il senso del suono. Traduzione poetica e ritmo, Roma, Donzelli, 2013.

1 poetry collection of a contemporary Spanish Language poet (to choose with the teacher).

Training Aid

Additional bibliography:

Students will choose other texts with the teacher

Bibliography of the Grammar Course:

In progress

 

 

Texts adopted: 

See Programme (Bibliography)

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova scritta
Prova orale
Prova pratica
Altre informazioni

Frequenza non obbligatoria, ma raccomandata

Anno Accademico: 
2018-2019
Docente: 
Ore: 
60
CFU: 
12
Semestre: 
Primo semestre