Paleografia latina - 2017-2018 - Modulo A - Laurea magistrale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenze base della storia della scrittura latina.
 

Obiettivi: 

Si prevede che lo studente sia in grado di accedere alle fonti paleografiche primarie, di descriverle con strumenti storico-critici, di utilizzare mirati e aggiornati strumenti bibliografici.

Programma: 

Il manoscritto umanistico, da Petrarca alla stampa.
Il corso avrà un carattere seminariale nel quale si indagheranno gli aspetti grafici, codicologici, storici del manoscritto umanistico italiano dalla sua comparsa quale fenomeno culturale e librario al suo confluire nel libro a stampa. Gran parte del lavoro verrà svolto direttamente sugli originali presso alcune delle Biblioteche storiche romane. A ciascuno verrà assegnata la descrizione di un manoscritto che costituirà parte integranete del programma d’esame. La frequenza è indispensabile.

Testi adottati: 
  1. M. Signorini, La scrittura libraria di Francesco Petrarca: terminologia, fortuna, «Studi Medievali», s. III, 48/2, 2007, pp. 839-862. 
  2. E. Casamassima, Lettere antiche. Note per la storia della Riforma grafica umanistica,  «Gutenberg Jahrbuch», 39 (1964), pp. 13-26.
  3. A. Petrucci, «L’antiche e le moderne carte»: imitatio e renovatio nella riforma grafica umanistica, in Renaissance- und Humanistenhandschriften, hrsg. von J. Autenrieth, München, Oldenbourg, 1988, pp. 1-12.
  4. S. Zamponi, La scrittura umanistica, «Archiv fur Diplomatik», 50  pp. 467-504.
  5. T. De Robertis, I primi anni della scrittura umanistica. Materiali per un aggiornamento, in Palaeography, Manuscript Illumination and Humanism in Renaissance Italy: Studies in Memory of A. C. de la Mare, a cura di R. Black, J. Kraye and L. Nuvoloni, London, The Warburg Institute, 2016, pp. 55-85.
  6. J.J. Alexander, Patrons, Libraries and Illuminators in the Italian Renaissance, in The Painted Page. Italian Renaissance Book Illumination 1450-1550, ed. by J.J. Alexander, Munich-New York, Prestel, 1994, pp. 11-20. 
  7. A. Petrucci, Copisti e libri manoscritti dopo l’avvento della stampa, in Scribi e colofoni. Le sottoscrizioni di copisti dalle origini all'avvento della stampa. Atti del X Colloquio int. del  Comité internationale de paléographie latine (Erice 23-28 ottobre 1993), a cura di E. Condello - G. De Gregorio, Spoleto, CISAM, 1995, pp. 507-525.
Inglese
Prerequisites: 

Basic knowledge of the development of the handwriting in Latin alphabet.

Aims: 

Students should be able to use all types of primary palaeographical sources, to describe them appropriately, and be familiar with the use of scientific and up-to-date secondary sources.

Programme: 

The Humanistic Book: from Petrarch to Print
The course will be delivered in a seminar form, through the study of the graphic, codicological and historic features of the humanistic book from his first appearance to the full introduction of print.
Most of the course will take place in the historic libraries of Rome. To each student will be assigned a manuscript to work on and this will contribute to the final exam. Regular attendance is therefore highly recommended.

Texts adopted: 
  1. M. Signorini, La scrittura libraria di Francesco Petrarca: terminologia, fortuna, «Studi Medievali», s. III, 48/2, 2007, pp. 839-862. 
  2. E. Casamassima, Lettere antiche. Note per la storia della Riforma grafica umanistica,  «Gutenberg Jahrbuch», 39 (1964), pp. 13-26.
  3. A. Petrucci, «L’antiche e le moderne carte»: imitatio e renovatio nella riforma grafica umanistica, in Renaissance- und Humanistenhandschriften, hrsg. von J. Autenrieth, München, Oldenbourg, 1988, pp. 1-12.
  4. S. Zamponi, La scrittura umanistica, «Archiv fur Diplomatik», 50  pp. 467-504.
  5. T. De Robertis, I primi anni della scrittura umanistica. Materiali per un aggiornamento, in Palaeography, Manuscript Illumination and Humanism in Renaissance Italy: Studies in Memory of A. C. de la Mare, a cura di R. Black, J. Kraye and L. Nuvoloni, London, The Warburg Institute, 2016, pp. 55-85.
  6. J.J. Alexander, Patrons, Libraries and Illuminators in the Italian Renaissance, in The Painted Page. Italian Renaissance Book Illumination 1450-1550, ed. by J.J. Alexander, Munich-New York, Prestel, 1994, pp. 11-20. 
  7. A. Petrucci, Copisti e libri manoscritti dopo l’avvento della stampa, in Scribi e colofoni. Le sottoscrizioni di copisti dalle origini all'avvento della stampa. Atti del X Colloquio int. del  Comité internationale de paléographie latine (Erice 23-28 ottobre 1993), a cura di E. Condello - G. De Gregorio, Spoleto, CISAM, 1995, pp. 507-525.
Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Prova pratica
Anno Accademico: 
2017-2018
Ore: 
30
CFU: 
6