Storia dell'Architettura - 2017-2018 - Modulo A - Laurea triennale

Tu sei qui

Italiano
Prerequisiti: 

Conoscenza manualistica delle vicende storiche e dello sviluppo dell'attività artistica in Italia tra il XIV e il XVI secolo.

Obiettivi: 

Il corso fornisce competenze storiche e analitiche applicabili alla comprensione degli sviluppi della storia dell’architettura di epoca rinascimentale. 

Programma: 

Architettura italiana del Rinascimento. Da Filippo Brunelleschi ad Andrea Palladio.
Il corso segue lo svolgersi di due secoli di storia dell’architettura italiana rinascimentale dalla prima apparizione di un nuovo codice linguistico basato sullo studio dell’Antico introdotto da Brunelleschi nello Spedale degl’Innocenti fino alla disseminazione del linguaggio architettonico classicista in Italia e in Europa con Andrea Palladio nella seconda metà del Cinquecento.

Testi adottati: 

James S. Ackerman, Palladio, Torino 1972 (1° ed. italiana).
Francesco Paolo Fiore (a cura di), Storia dell’architettura italiana. Il Quattrocento, Milano, Electa 1998, da p. 9 a p. 433.
Arnaldo Bruschi (a cura di), Storia dell’architettura italiana. Il primo Cinquecento, Milano, Electa 2002, da p. 9 a p. 99.
Maria Beltramini, Brunelleschi e la rinascita dell’architettura, Milano, E.ducation 2008 (il pdf è a disposizione degli studenti, contattando la docente all’indirizzo maria.beltramini@uniroma2.it).
Ch. L. Frommel, Architettura del Rinascimento italiano, Milano, Skira 2009
Ulteriori e più specifiche indicazioni bibliografiche verranno fornite durante il corso e pubblicate in un apposito avviso nella bacheca del minisito di Storia dell’arte (http://www.lettere.uniroma2.it/minisito/storia-dell-arte) alla fine del corso stesso.

Inglese
Prerequisites: 

Basic knowledge of the historical events and of the development of artistic production from the XIVth to the XVIth centuries.

Aims: 

The course provides historical knowledge and interpreting skills on architectural procedures, to foster a better understanding of Renaissance architectural history. 

Programme: 

Italian Renaissance Architectural History From Brunelleschi to Andrea Palladio.
The course deals with the development of Renaissance architectural history from Brunelleschi revival of the ancient, decorative and structural language, up to the diffusion of the classical style in Italy and Europe through Andrea Palladio oeuvre in the mid XVIth century.

Texts adopted: 

James S. Ackerman, Palladio, Torino 1972 (1° ed. italiana).
Francesco Paolo Fiore (a cura di), Storia dell’architettura italiana. Il Quattrocento, Milano, Electa 1998, da p. 9 a p. 433.
Arnaldo Bruschi (a cura di), Storia dell’architettura italiana. Il primo Cinquecento, Milano, Electa 2002, da p. 9 a p. 99.
Maria Beltramini, Brunelleschi e la rinascita dell’architettura, Milano, E.ducation 2008 (il pdf è a disposizione degli studenti, contattando la docente all’indirizzo maria.beltramini@uniroma2.it).
Ch. L. Frommel, Architettura del Rinascimento italiano, Milano, Skira 2009
Further bibliography will be comunicated during the lessons; the ultimate exam biblography will be published on the Storia dell’arte website. (http://www.lettere.uniroma2.it/minisito/storia-dell-arte) at the end of the course.

Modalità di erogazione: 
Tradizionale
Frequenza: 
Consigliata
Valutazione: 
Prova orale
Prova pratica
Altre informazioni

Per ognuno degli edifici di cui si fornirà una lista dettagliata ad inizio del corso, trattati diffusamente a lezione, ogni studente dovrà essere in grado di illustrare:
1.     la cronologia (rispondendo, quando possibile, a domande quali: Quando il progetto venne commissionato ed eseguito? Quando si aprì effettivamente il cantiere? Come e per quanto tempo procedette la costruzione? Quali differenze mostra l’edificio costruito rispetto al progetto originale e perché? ecc.)
2.     l’attribuzione e la committenza (chi è l’autore del progetto? L’autore del progetto architettonico è anche il responsabile del cantiere? L’autore segue la costruzione fino alla sua conclusione o intervengono altri protagonisti e perché? Chi è il committente? Quali sono le sue motivazioni nell’intraprendere l’opera? ecc.)
3.     le caratteristiche funzionali e stilistiche dell’edificio
4.     il significato dell’opera nel generale svolgersi della storia dell’architettura rinascimentale.

Anno Accademico: 
2017-2018
Insegnato a: 
Carico didattico a: 
Ore: 
30
CFU: 
6
Semestre: 
Secondo semestre